Casciago e Luvinate, cimiteri chiusi fino al 18 maggio

Lo hanno deciso i sindaci dei due paesi, Mirko Reto e Alessandro Boriani, dopo aver analizzato i dpcm e la reale situazione delle strutture e del personale a disposizione nelle rispettive comunità

Generico 2018

Cimiteri chiusi fino al 18 maggio a Casciago e Luvinate. Lo hanno deciso i sindaci dei due paesi, Mirko Reto e Alessandro Boriani, dopo aver analizzato i decreti del Presidiente del Consiglio dei Ministri e la reale situazione delle strutture e del personale a disposizione nelle rispettive comunità.

«Non c’è la possibilità di presidiarli e contingentare gli ingressi – spiegano i due sindci -, quindi abbiamo deciso di tenere chiuso fino al 18 maggio per una questione di sicurezza. Chiediamo un ultimo sforzo ai nostri cittadini, capiamo le loro esigenze e il bisogno di andare a rendere omaggio ai propri cari, ma serve un po’ di pazienza ancora. In entrambi i comuni nei cimiteri sono state fatte manutenzioni e continueremo a tenerli puliti nelle prossime settimane. Ringraziamo le persone che si adoperano per seguire le disposizioni, con pazienza e sensibilità».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.