Alfieri (Pd): “Arrivano 6 milioni di ammortizzatori sociali per i frontalieri senza tutele”

Chi svolgeva la propria attività nei Paesi limitrofi ai confini nazionali e che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro dal 23 febbraio 2020 potranno beneficiare di contributi economici

Frontalieri

Il senatore varesino del Pd Alessandro Alfieri annuncia che è stato approvato oggi alla Camera uno stanziamento di 6 milioni di euro per ammortizzatori sociali per i frontalieri senza tutele oltreconfine.

«A seguito del mio ordine del giorno, sono stati approvati ufficialmente gli ammortizzatori sociali per i frontalieri che a causa della pandemia hanno perso il posto di lavoro e sono sprovvisti di ammortizzatori sociali oltre confine – dice Alfieri – Ringrazio i colleghi Braga, Borghi e Serracchiani che hanno dato seguito al mio ordine del giorno approvato in Senato. I frontalieri molto più di altri hanno pagato il prezzo del lockdown provocato dalla pandemia per Covid-19. Ora coloro che svolgono la loro attività nei Paesi limitrofi ai confini nazionali e che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro dal 23 febbraio 2020 potranno beneficiare di un ristoro economico. Grazie al Partito Democratico ecco un altro aiuto concreto ai territori e all’economia di frontiera».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore