Nessuna deroga al vecchio PalAlbani: “Acceleriamo per la pista provvisoria”

Il sindaco Galimberti interviene in Commissione Sport: «Avviate le pratiche per la pista a Masnago». Sulle critiche al nuovo progetto: «Spogliatoi più grandi e a norma. Tutta la pallanuoto alla Comunale»

Mastini, serata amara: Pergine espugna il PalAlbani

Non ci saranno deroghe, nemmeno con restrizioni pesanti, per il PalAlbani di Varese, l’unica pista del ghiaccio presente nella nostra provincia. Lo ha spiegato il sindaco, Davide Galimberti, nel corso di una commissione sport istituita dopo la convocazione urgente richiesta da tre consiglieri di minoranza, Stefano Clerici, Simone Longhini e Fabio Binelli.

Clerici, in particolare, ha portato all’attenzione della commissione una serie di preoccupazioni legate alle attività agonistiche svolte al palaghiaccio, sottolineando soprattutto i timori legati alla squadra di hockey dei Mastini che – stando alle sue parole – rischiano addirittura di rinunciare al campionato della IHL se non dovessero avere un posto dove allenarsi e giocare.

Come abbiamo spiegato in QUESTO articolo di VareseNews, Palazzo Estense nel frattempo si è mosso per impiantare una pista provvisoria all’antistadio di Masnago – un campo da calcio in terra che si trova tra il settore Distinti del “Franco Ossola” e la via Manin – e Galimberti in Commissione ha ulteriormente insistito su questa via. «I timori di Clerici sui Mastini e sul resto dell’attività sono anche i nostri – ha sottolineato il primo cittadino – e per questo il Comune ha iniziato a lavorare da qualche settimana così da riuscire ad avere una pista omologata per le attività sportive di diverse federazioni per il mese di ottobre. D’altro canto le problematiche dell’attuale struttura – l’impianto elettrico e le uscite di sicurezza, in particolare ndr – non erano superabili in breve tempo».

La grande scarsità di impianti adatti alle discipline del ghiaccio, mette però a rischio la preparazione, gli allenamenti e forse le prime gare di campionato dei Mastini oltre alle attività del vivaio: Clerici ha spiegato che difficilmente i gialloneri saranno ospitati a Milano o eventualmente a Como, per la scarsa disponibilità di ore ghiaccio. «Nel caso cercherò di mettermi in contatto con quei sindaci – ha risposto Galimberti – ma ciò conferma quanto sia importante e lungimirante il progetto del “nuovo PalAlbani” che può davvero diventare una forte attrattiva nel futuro prossimo».

In commissione sono stati quindi sollevati dubbi su alcuni aspetti del progetto vincitore, quello messo a punto dalla Acsm-Agam, in particolare riguarda agli spazi dedicati alle piscine. Su questa parte è intervenuto soprattutto l’architetto Mora, uno dei tecnici che seguono più da vicino la vicenda: «Nel nuovo impianto gli spogliatoi sono più ampli degli attuali e rispetteranno tutti gli standard del Coni, cosa che ora non avviene. La profondità della vasca sarà minore perché ciò consente un risparmio nella gestione (leggi: il riscaldamento) oltre alla messa in atto di numerose attività oggi molto richieste che non sono possibili con l’acqua alta».

Sempre parlando della parte “acquatica”, Galimberti ha inoltre dato uno sguardo più generale alla situazione cittadina: «La piscina di via Albani non è comunque omologata per la pallanuoto (chi giocava lì non lo faceva sotto l’egida federale ndr) e quindi la nostra intenzione è di portare alla Comunale tutti i gruppi che praticano questa disciplina. Poi consideriamo la possibilità della nuova piscina della Robur dove comunque saranno previsti spazi lasciati all’utilizzo pubblico».

 

L’assessore allo sport, Dino De Simone, ha concluso con una notizia che tutti hanno considerato positiva: la presentazione anticipata del progetto definitivo da parte della cordata che ha vinto il project financing, così che possa essere sottoposta a breve termine all’attenzione di tutte le società sportive coinvolte nel PalAlbani oltre che della Commissione stessa. Settimana prossima potrebbero essere già a disposizione carte e disegni.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.