Quantcast

Al via a Como il corso di formazione per diventare medici di medicina generale

Ventitré gli iscritti al nuovo percorso triennale di 4800 ore, suddivise in 3200 ore di attività pratiche di tirocinio e 1600 ore di attività teoriche

corso medici di medicina generale

Ha preso il via, nell’auditorium dell’ospedale Sant’Anna, il nuovo corso di formazione triennale promosso da Asst Lariana per i futuri medici di medicina generale. Gli iscritti a questa seconda edizione sono 23.

Il corso ha una durata complessiva di 36 mesi, pari ad almeno 4800 ore, suddivise in 3200 ore di attività pratiche di tirocinio e 1600 ore di attività teoriche. Medicina clinica, Chirurgia generale, Dipartimento d’urgenza, Dipartimento materno-infantile, Ostetricia e ginecologia, Medicina territoriale sono alcune delle principali tematiche che verranno affrontate durante il corso.

Asst Lariana è coinvolta in quanto è uno dei tre punti erogativi, insieme ad Asst Sette Laghi e Asst Valle Olona, del polo formativo di Ats Insubria. Per Asst Lariana il referente del corso è Rocco Capasso, responsabile dell’Uosd Formazione e Sistema di Valutazione.

Ai saluti della direzione, rappresentata dal direttore sanitario di Asst Lariana, Matteo Soccio, è seguita la presentazione del corso da parte del dottor Capasso e quindi la presentazione delle attività delle unità operative coinvolte da parte dei direttori e dei tutori clinici. Il corso comporta un impegno dei partecipanti a tempo pieno, con obbligo di frequenza alle attività didattiche teoriche e pratiche. La formazione è continua e comprende tutte le situazioni operative: urgenze, visite a domicilio, attività ambulatoriale, assistenza programmata, assistenza integrata, accesso alle strutture specialistiche ed ospedaliere, contatto e confronto con gli specialisti, accesso ai servizi sociosanitari e territoriali. “La prima edizione del corso è partita nel 2019 – osserva il dottor Capasso – e a regime ogni anno Asst Lariana gestirà tre corsi per i futuri medici di medicina generale, creando i presupposti di una reale integrazione tra medicina territoriale e l’ospedale”.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore