Quantcast

La Lago di Comabbio run fa il bis per il 2020: questa volta la corsa è “in presenza”

Dopo l'edizione virtuale, che si è svolta nella prima domenica di giugno come da tradizione, la lago di Comabbio run fa il bis partendo dal parco Berrini

Generico 2018

Dopo l’edizione virtuale, che si è svolta nella prima domenica di giugno come da tradizione, la lago di Comabbio run fa il bis e non rinuncia alla corsa “in presenza”.

Nonostante le tante sfide organizzative di quest’anno davvero particolare, che oltre al Covid ha “regalato” agli organizzatori anche l’inagibilità del caratteristico ponte di legno sul lago di Comabbio,  domenica 27 settembre si svolgerà la sesta edizione della “Corri con Samia-lago di Comabbio run“. La prima versione, che si è svolta a giugno, ha visto 180 partecipanti virtuali: ma la corsa “fisica” sta pù che raddoppiando il suo successo.

«I 300 pettorali disponibili sono già andati esauriti e vista la possibilità di partire in blocchi di atleti e non singolarmente come ipotizzato inizialmente, mettiamo a disposizione altri 50 pettorali – spiega Marco Rampi della “Africa and Sport” – Arriveranno cosi a correre in 350, contro i circa mille degli anni passati. Ma l’adrenalina della gara è mancata molto in questi mesi: rimettersi a correre anche con tutta una serie di paletti aggiuntivi è comunque molto bello»

La partenza del primo blocco, quello dei “competitivi”, è fissata per le 8.30 di domenica dall’edificio polifunzionale del Parco Berrini a Ternate. A seguire ci sarà la seconda partenza, quella con i “non competitivi”.

Il percorso deve tenere presente l’inagibilità del ponte: per questo rispetto alle passate edizioni si correrà in senso antiorario, per dirigersi subito verso la deviazione che permette di aggirare il ponte e re-immettersi sulla ciclo-pedonale. La distanza sarà sempre di 12 chilometri.

Le disposizioni anticovid accettate dalla federazione atletica prevedono l’uso della mascherina non solo prima e dopo la gara, ma anche durante: «In partenza e per i primi 500 metri è obbligatorio indossare la mascherina – ha sottolineato Luciano Reich Gam whirlpool – Tagliato il traguardo bisogna indossarla nuovamente. Chiediamo a tutti i partecipanti di rispettare le regole: un minimo sforzo per svolgere in massima sicurezza la gara».

Cinquanta iscrizioni sono quindi ancora disponibili, grazie alla riapertura dei termini: per iscriversi il sito è www.endu.net. E’ possibile presentarsi anche sabato pomeriggio dalle 15 alle 18 al Parco Berrini di Ternate, dove si potranno ritirare anche i pettorali: non è possibile invece presentarsi la mattina stessa.

«L’ultima novità di questa edizione è il nuovo logo della manifestazione – spiega Marco Rampi – Grazie alla designer varesina Francesca Cecchini, la nuova veste grafica vuole portare nuova linfa in vista di importanti novità che bollono in pentola per la prossima edizione: noi ci stiamo infatti già prepando per domenica 6 giugno 2021».

La manifestazione si svolge in collaborazione con il Comitato Provinciale CSI di Varese e grazie a Whirlpool, Fondazione Comunitaria del Varesotto, ProAction, Tigros, iovedodicorsa – CiaoRunner, Camera di Commercio di Varese – Varese Sport Commission, Avis Biandronno, CRAL Whirlpool, AIC Lombardia, Mera&Longhi, tutti a vario titolo sostenitori da anni dell’evento.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 22 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore