Truffe a Vergiate, denunciate due donne che facevano da prestanome

In due erano intestatarie di ben otto veicoli, usati "a rotazione" per truffe e furti: i mezzi coinvolti sono stati sequestrati dai carabinieri. Negli ultimi giorni episodi di truffe a Golasecca e Somma Lombardo

carabinieri Vergiate

I carabinieri di Gallarate hanno individuato e denunciato due donne considerate coinvolte in una serie di truffe avvenute a Vergiate, nei mesi scorsi, con la tecnica della “truffa dello specchietto“.

Nello specifico si tratta di una donna nomade 25enne (residente a Milano) e di una italiana ventenne, che erano intestatarie di ben otto auto in totale. “Teste di legno”, prestanome usate per inquinare le acque e rendere più difficili le indagini: le auto vengono usate normalmente per commettere truffe e furti per un periodo, poi – quando i numeri di targa si diffondono, tra chat e denunce – i mezzi vengono sostituiti da altre auto, altre targhe.

Le due donne state denunciate per falso ideologico, mentre i veicoli usati nelle truffe sono stati sequestrati e finiranno poi per essere radiati. È una operazione che danneggia i truffatori e i loro interessi, anche se non consente di risarcire le vittime.

Proprio negli ultimi giorni si sono registrate diverse truffe nella zona di Somma Lombardo e Golasecca. In un caso – a Golasecca – i truffatori si sono spacciati per addetti dell’acqua e poliziotti, a Somma hanno dichiarato di essere carabinieri (anche se è stato appurato che non portavano la divisa, a differenza di quanto divulgato sui social).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.