La Lega attacca: “A Lonate un regime dittatoriale?”

La sezione lonatese attacca la sindaca Rosa e la maggioranza su diversi aspetti, dal destino dell'Unione alle buste paga della Sap

Salvini alla Festa della Lega di Golasecca

Riceviamo e integralmente pubblichiamo il comunicato della Lega-Salvini Premier di Lonate Pozzolo, in merito all’ultimo consiglio comunale

Lonate Pozzolo, in consiglio comunale lo scontro sulla giornata della Legalità

Lunedì 22 e martedì 23 si è svolto un consiglio comunale o un’assemblea sotto regime dittatoriale? La domanda ci sorge dopo aver potuto notare l’arroganza con cui la Sindaca Rosa si è rivolta ai consiglieri di minoranza durante tutti i loro interventi. Le sue sono quasi sempre state parole di rimprovero e con tono di superiorità e a ciò si aggiungono le facce con espressioni di scherno e derisione da parte della capogruppo di maggioranza Manfredelli e dell’assessore alla gentilezza Derisi, forse queste due figure non conoscono il rispetto per le istituzioni.

Approfondiamo solo qualche punto…iniziamo dall’immancabile prelievo dal fondo di riserva. Ormai è un punto onnipresente nei consigli comunali di questa amministrazione. Lonatesi, udite udite…questa volta preleveranno dal ‘tesoretto’ del tanto odiato Rivolta ben 28.422 euro per due motivi. Il responsabile economico ha chiesto una somma per far fronte all’ aumento, ovviamente non preventivato, dell’IVA per il saldo per la concessione gas-metano e il responsabile dell’area lavori pubblici ha chiesto 9.500 euro per affidare un incarico ad un legale per un ricorso al Tar Lombardia per la pratica di presunto abuso edilizio in capo al Sig. Casoppero. Lasciamo a voi ogni commento, ma due domande ce le vogliamo porre: questo ‘tesoretto’, dopo i molteplici prelievi, a quanto ammonta? Ma un’ amministrazione che non è in grado di poter avere nella contabilità ordinaria una disponibilità di queste cifre come pensa di poter dire di avere i conti in ordine?

Ma andiamo avanti, parliamo del bilancio di previsione 2022/2023 e dello scioglimento dell’Unione.
Il dato che salta subito all’occhio sono i 470.000 euro di entrate extra tributarie, che per chiarezza sono le sanzioni o multe. Come giustifica Ferrario questa cifra? Beh…secondo lui, tra i 200 e i 300 mila euro, e francamente il margine di 100 mila euro ci sembra un po’ troppo ampio e pressapochista, potranno essere recuperati dalle multe degli anni precedenti mai riscosse e i restanti 170 mila entreranno da nuove sanzioni. Nelle commissioni e nei consigli precedenti si era sempre affermato che la totalità delle multe dell’Unione non si sarebbe mai potuta recuperare perché statisticamente circa solo il 10% viene riscossa, adesso però vogliono farci credere che loro saranno in grado di incassare cifre del genere, a noi sembra tutto una barzelletta. Ma qui viene il bello, o meglio il brutto per i Lonatesi. Già, il brutto, perché questi soldi entreranno nelle casse comunali dalle multe che verranno fatte a noi cittadini! Dopo la decisione di sciogliere l’ Unione, la Sindaca ha ormai abbandonato il territorio dell’aeroporto da dove entravano la maggior parte delle cifre derivanti dalle sanzioni. Per rendere più chiaro a tutti il concetto vogliamo citare le precise parole, a nostro avviso gravissime, della capogruppo Manfredelli: “Le multe vanno valutate con due pesi e due misure, perché le le multe di Malpensa fanno tanto gola, se ci sono multe sul territorio di Lonate allora siamo noi i cattivi?… se i cittadini saranno ligi non ci saranno multe da incassare quindi sarà l’assessore Ferrario a rivedere un ATTIMINO i conti.” Anche qui lasciamo a voi i commenti però vi lanciamo uno slogan che ci sembra appropriato: più multe per tutti!

Per quanto riguarda il tema dell’Unione abbiamo già esposto le nostre riflessioni qualche giorno fa però due parole vogliamo spenderle lo stesso. Con lo scioglimento dell’Unione, e quindi un ritorno a Lonate di soli 6 agenti e 6 amministrativi, come può pensare Ferrario di recuperare le multe mai incassate negli anni precedenti? Lonate continuerà a pagare il mutuo di uno stabile che non sarà più suo? Dove verrà collocata la nuova sede della Polizia Locale? Se già al momento dell’insediamento questa giunta voleva sciogliere l’ ente perché ha voluto assumere un Comandante che ora non vuole più?
Anche in questo caso riportiamo le affermazioni gravissime della Sindaca Rosa con le quali quasi sbeffeggia i suoi concittadini:
“un’ assemblea pubblica sull’Unione non è obbligatoria e necessaria.”
“ non è necessario sentire l’opinione dei cittadini per prendere decisioni del comune, altrimenti dovremmo sentirlo anche quando aumentiamo le tasse.”
“ la cosa non piace? La prossima volta verrà eletto qualcun’ altro.”
“ l’Unione vive di multe e la ZTC può non essere eterna, se SEA decide di mettere una sbarra e chiuderla non avremo più multe.” Lonatesi, a questo punto fate voi…

Infine parliamo dell’interrogazione buste paga SAP, qui la faccenda su fa alquanto torbida ed oscura. La risposta scritta è arrivata da Presidente Sap Verderio, in questa lettera viene dichiarato che lo Studio Associato Rosa-Baranzini-Brambilla redige le buste paga Sap e che tale servizio è stato affidato al fornitore economicamente più conveniente in data 21/03/2017 e il contratto ha la scadenza il 31/12/2021. Ovviamente la risposta è sembrata ai consiglieri abbastanza evasiva e la capogruppo Angelino ha deciso di fare un LEGITTIMO accesso gli atti per avere più dettagli in merito. Durante il consiglio comunale abbiamo potuto apprendere che non le è stato concesso tale verifica, il Presidente Verderio l’ha liquidata dicendo di non avere tempo perché aveva affari più importanti da seguire e quando la consigliera ha insisto ha usato la scusa, ormai di vecchia data, che la persona che si occupa di questi adempimenti non era in ufficio e non sapeva quando sarebbe tornata. Secondo il nostro parere, queste sono solo scusanti per evitare di dare documenti scottanti, infatti la consigliera Angelino fa emergere dei dubbi…chi ha firmato l’accordo da parte dello studio associato? Forse è stata la allora consigliera di minoranza ed ora Sindaca NADIA ROSA? Si è poi parlato di un tacito rinnovo del contratto, norma ormai abolita nelle società pubbliche….quindi, i documenti non sono stati dati per semplici problemi tempistici o si nasconde dell’altro? La segretaria comunale è stata invitata a far luce sulla questione e verificare eventuali illeciti….restiamo in attesa di sviluppi e soprattutto che il Presidente Verderio consegni i documenti richiesti alla capogruppo Angelino!

Verderio ti consigliamo di stare un po’ più in ufficio a lavorare ed uscire meno nei boschi!

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.