Turismo in provincia di Varese, la Camera di commercio presenta i nuovi bandi

Una dotazione di 250mila euro a sostegno di eventi turistico-sportivi e culturali in grado di muovere l'indotto del settore, ma anche misure dirette, destinate ai consorzi turistici

Il lago Maggiore visto dalla funivia di Laveno

La Camera di Commercio di Varese annuncia le misure a sostegno del turismo. Nuovi bandi, che saranno pubblicati a partire dalla metà di aprile e fino all’estate, che andranno a supportare gli operatori di uno dei settori più dinamici del territorio ma anche uno dei mondi che la pandemia ha colpito più duramente. Difficoltà che emergono nettamente dai dati relativi al 2020, con un crollo dei principali indicatori: 500mila arrivi (-65% rispetto all’anno precedente) e 949mila pernottamenti (-58%).

Le misure riguarderanno interventi diretti, come il finanziamento ai consorzi e indiretti per incentivare lo sviluppo dell’indotto attraverso l’organizzazione di eventi turistici e culturali (con la speranza, naturalmente, di un ritorno alle manifestazioni in presenza).

«Si tratta di oltre 250mila euro per bandi a sostegno di eventi turistico-sportivi, per il mondo della cultura e per i consorzi del settore» spiega il presidente Fabio Lunghi. «Questo nella convinzione che, come evidenziano tutti i mega trend, i driver che caratterizzeranno la ripresa turistica saranno quelli legati allo sviluppo di modelli dove i valori forti sono quelli delle specificità naturalistico-culturali dei territori. Ambiti in cui la nostra provincia ha ottime carte da giocare, con le sue bellezze ambientali e artistiche, la presenza di ben quattro siti patrimonio dell’Umanità Unesco e un contesto geografico dove l’azzurro dei laghi s’interseca con il verde delle vallate prealpine: una straordinaria “palestra all’aria aperta” per vivere esperienze green&active ad altissimo profilo».

La speranza a breve termine è quella che si riesca a recuperare parte del business perso con l’arrivo dell’estate, come avvenuto lo scorso anno: «I nostri investimenti sul turismo di prossimità – ha aggiunto Lunghi – ma soprattutto le capacità degli operatori, hanno favorito una cospicua crescita delle presenze italiane nella zona dei laghi varesini. Ora dobbiamo guardare ancor in avanti, con la giusta fiducia e, soprattutto, con quel forte impegno che, da sempre, caratterizza la nostra imprenditorialità».

Entrando, quindi, nel dettaglio dei bandi approvati dalla Giunta, il primo è quello relativo al sostegno agli eventi di natura turistico-sportiva che costituiscano un fattore d’attrattività, qualificazione e potenziamento dell’offerta. Qui, ci sono a disposizione 60mila euro, con un contributo che potrà toccare anche i 10mila euro per eventi di natura turistico-sportiva e di 5mila per i progetti volti a migliorare l’attrattività del territorio e la scoperta di luoghi a particolare rilievo e interesse, sempre nell’ambito del green&active.

«Va sottolineato – riprede Lunghi – come, partendo dal 2016 e fino allo scorso anno, Camera di Commercio abbia già messo a disposizione quasi 400mila euro su bandi che hanno sostenuto 104 eventi. Iniziative di carattere turistico-sportivo che hanno visto la presenza di 200mila tra atleti e spettatori, con evidenti ricadute a favore delle strutture ricettive del nostro territorio». Passando al secondo bando, quello relativo agli eventi e alle iniziative di natura culturale, anche qui ci sono a disposizione 60mila euro, con un contributo massimo di 12mila euro a fondo perduto o l’equivalente in termini di messa a disposizione di sale e spazi di Camera di Commercio. Nel 2020 si svolse la prima edizione del bando, che attribuì risorse a 14 eventi, generando ricadute di 315mila euro. Un terzo bando è, poi, quello che vuole sostenere, con 100mila euro, iniziative di promozione della filiera turistica attraverso il coinvolgimento di consorzi/società consortili: questo con la loro attività di promo- commercializzazione dell’offerta locale. Non mancherà un ulteriore impegno di 40mila euro di Camera di Commercio su un bando regionale di prossima attivazione. «Ancora una volta, ci mettiamo in azione – conclude Lunghi –. Il tutto alla luce del fatto che, anche in questo 2021, pur alla luce delle incertezze che stiamo tutti vivendo, il nostro ente camerale e le associazioni rappresentative del settore stanno avviando la definizione di una programmazione di ulteriore rilancio turistico, inteso nella sua accezione più ampia. Una programmazione basata su alcune linee strategiche che presenteremo, per una proficua condivisione, ai Comuni della provincia sede degli InfoPoint Turistici Regionali».

Alla presentazione delle misure, illustrate nel dettaglio da Anna Deligios, dirigente della Camera di Commercio, erano presenti anche il sindaco di Varese, Davide Galimberti che ha ricordato l’impatto degli eventi sportivi, come gli Europei di canottaggio, sull’indotto turistico e i rappresentanti delle associazioni di categoria del territorio come Frederick Venturi (Federalberghi Varese), Alfredo Dal Ferro (B&b Varese) e Giordano Ferrarese (Fipe Confcommercio).

di
Pubblicato il 06 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.