Vaccini ai disabili, Monti: “Dal Pd polemiche strumentali”

Botta e risposta tra Lega e Pd sulle prenotazioni delle vaccinazioni alle persone disabili e alle categorie estremamente fragili

vaccini anti covid per disabili e caregiver famigliari

Il consigliere regionale Emanuele Monti, della Lega, è intervenuto oggi sulle critiche sollevate da Fabio Pizzul, capogruppo del Pd in Regione, il quale ha detto che «Su persone fragili, disabili e caregiver ci sono stati errori e informazioni contradditorie».

«Come al solito il Pd non si smentisce – ribatte Monti – Sulla campagna vaccinale sa fare solo polemiche strumentali, in questo caso senza neanche studiare o approfondire la questione. Regione Lombardia riceve dall’Inps gli elenchi delle persone estremamente vulnerabili, i cui nominativi vengono caricati nel proprio sito per evitare che furbetti finti disabili si registrino per poter accedere arbitrariamente al vaccino, scavalcando chi invece ha diritto ad averlo».

«Questi elenchi in alcuni casi non erano perfettamente aggiornati e non riconoscevano talune persone – spiega il consigliere regionale leghista – proprio per questa ragione sono stati previste le figure dei vax manager, i responsabili per la campagna vaccinale per le persone fragili, che con mail e telefono a disposizione, pubblicati sui siti dell’Ats e di Regione Lombardia, sono contattabili per ovviare all’errore».

«Anch’io proprio oggi, come Pizzul, ho ricevuto diverse richieste da parte di persone disabili ma a differenza del collega del Pd non ho steso un comunicato stampa per attaccare Regione Lombardia ma ho girato i numeri ai vax manager che hanno risposto e preso in carico il 100% di queste richieste – aggiunge Monti – Ho anche sentito personalmente l’assessore Locatelli che mi ha confermato la massiccia presa in carico anche nelle eccezioni e che il sistema delle prenotazioni sta procedendo ottimamente: stiamo raggiungendo quasi quota due milioni di vaccinazioni, prima regione in Italia. Anche a livello di vaccinazioni giornaliere pro quota e pro abitante siamo tra le regioni che stanno vaccinando di più. Il problema semmai è di raggiungere il 40% delle potenziali somministrazioni, dato che mancano i vaccini. E al riguardo ricordo a Pizzul che fu il Governo precedente, di cui faceva parte il Pd, che si dimostrò dormiente nell’acquisto dei vaccini. Invece la via maestra è solo questa: accelerare sulle acquisizioni per poter vaccinare i lombardi, tutti e subito».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.