Una gomma rovina i piani di Rovera alla “8 Ore di Portimao”

Un problema all'anteriore destra dopo appena un'ora di gara costringe la Ferrari del varesino a ripartire con grave ritardo: alla fine è 11a. "Cose che capitano in gara, ci rifaremo a Monza"

alessio rovera automobilismo ferrari wec

Gli pneumatici sono croce e delizia, quando si corre in auto: lo sa bene Valtteri Bottas, appiedato al recente G.P. di Montecarlo da un clamoroso problema durante un cambio gomme (con la ruota della sua Mercedes rimossa solo in officina), ne ha avuto la conferma sulla propria pelle anche il nostro Alessio Rovera alla “8 Ore di Portimao”, seconda prova del campionato del mondo endurance (WEC).

Nella gara disputata ieri sul circuito portoghese, la Ferrari numero 83 condivisa con il francese Perrodo e il danese Nielsen, ha accusato un problema all’anteriore destra allo scadere della prima ora di gara. Un guaio che ha costretto al rientro ai box la vettura del Cavallino Rampante (al volante c’era Perrodo) quando si trovava in quarta posizione tra le vetture di categoria GTE Am: i tecnici della AF Corse si sono messi al lavoro per le riparazioni che però sono durate diversi minuti. Al rientro in pista la #83 si è quindi ritrovata ultima e staccata di otto giri dai leader della corsa.

Perrodo, Nielsen e Rovera non si sono arresi e hanno proseguito la loro corsa, purtroppo compromessa per quanto riguarda le posizioni di vertice. Il pilota varesino è riuscito, durante il proprio turno al volante, anche a recuperare un giro sulla testa della classifica ma le buone prestazioni del trio sono servite “solo” a chiudere in 11a posizione, un risultato che ha portato in dote due soli punti. In una gara che, rispetto alla “6 Ore di Spa” assegnava un punteggio più alto per via della maggiore durata.

Un’altra “6 Ore”, quella di Monza, rappresenterà il prossimo appuntamento del WEC il prossimo 18 luglio. In quella occasione la Ferrari 488 GTE di AF Corse non dovrà per lo meno pagare dazio al regolamento sulle zavorre e potrà provare a inseguire un risultato di rilievo per tornare ad avvicinare i piani alti della classifica.

«Certi episodi fanno parte delle corse – ha commentato Rovera al termine dell’esperienza portoghese – Peccato davvero perché avremmo potuto di nuovo lottare ai vertici fino al traguardo. La macchina è andata sempre migliorando durante il weekend ed eravamo competitivi già nelle libere. Dobbiamo guardare avanti: ci attende una doppia sfida a Monza, in ELMS e nel Mondiale. Puntiamo alla rivincita su un circuito al quale sono particolarmente affezionato e dove spero potremo anche contare sul supporto dei tifosi».

A Portimao intanto è stata festa per un’altra Ferrari, quella del team Cetilar Racing affidata a Lacorte, Sernagiotto e Fuoco, vincitori di classe con 6″ di vantaggio sulla Porsche del team Project1 di Perfetti Cairoli e Pera. AF Corse si è consolata con il terzo posto dell’altra vettura, la Ferrari di Flohr, Castellacci e Fisichella che ha tenuto fuori dal podio la prima Aston Martin (Dalla Lana, Farfus, Gomes). La classifica assoluta è stata vinta dalla hypercar Toyota di Buemi, Nakajima e Hartley, la LMP2 è andata alla Oreca del team Jota con Gonzalez, Da Costa e Davidson. Infine, nella GTE Pro altro successo di AF Corse con la Ferrari di Guidi e Calado.

MONDIALE WEC – GTE AM
CLASSIFICA (dopo 2 gare): 1) Lacorte – Sernagiotto – Fuoco (Ferrari – Cetilar) 53; 2) Castellacci-Fisichella-Flohr (Ferrari – AF Corse) 35; 3) Keating-Pereira-Fraga (Aston Martin-TF Racing) 28; 4) Perfetti-Cairoli-Pera (Porsche-Project 1) 28; 5) ROVERA-Perrodo-Nielsen (Ferrari – AF Corse) 27.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.