Sara Dossena rinuncia alla maratona olimpica

La veterana bergamasca, gallaratese di adozione, non sarà al via della corsa a cinque cerchi per via delle precarie condizioni fisiche. «Non sono in condizione di onorare la maglia azzurra con la mia partecipazione»

sara dossena foto colombo-fidal

Niente Giochi Olimpici per Sara Dossena, 36enne di Clusone ma gallaratese adottiva che a Tokyo avrebbe dovuto disputare la maratona femminile con la maglia azzurra. La veterana era qualificata fin dal marzo 2019 grazie a un tempo di 2h24’00” ottenuto a Nagoya, ma le sue attuali condizioni fisiche non le permettono di essere competitiva nella prova a cinque cerchi del prossimo 7 agosto.

E così, dal sito del Coni e da quello della Fidal, l’annuncio del forfait per un’atleta che prima di misurarsi sulla distanza regina dei 42 chilometri e 195 metri era stata grande protagonista in tante altre discipline quali la corsa in montagna, il triathlon e varie distanze dell’atletica leggera. (foto in alto Colombo/Fidal)

«Con un nodo alla gola ho deciso, insieme al mio staff, di rinunciare alle Olimpiadi – ha spiegato Dossena – Ci ho provato, ci ho creduto, ho lavorato al massimo delle mie possibilità ma ho fallito. Nonostante abbia ottenuto il minimo olimpico non sono in condizione fisica di onorare la maglia azzurra con la mia partecipazione. L’ho sempre detto: a Tokyo non andrò soltanto per dire “ho fatto le Olimpiadi”. Non ci sono colpe, non ci sono scuse ma solo la consapevolezza della realtà attuale. Ora stop, reset e restart. Perché se si cade ci si rialza sempre!».

Prima di ottenere il personale a Nagoya, Sara Dossena aveva ottenuto un sesto posto alla Maratona di New York 2017 e l’argento a squadre agli Europei di Berlino 2018 (dove era stata sesta a livello individuale). A dicembre però si era dovuta sottoporre a un intervento al piede sinistro. Per lei sono arrivate le parole di incoraggiamento del presidente federale Stefano Mei: «Sono molto dispiaciuto che Sara non partecipi, speravamo di averla recuperata. La sua è una scelta coraggiosa, non è da tutti rinunciare alla maglia azzurra: personalmente so cosa significhi dover dare forfait a poche settimane da un’Olimpiade. Ma siamo certi che continuerà a essere uno dei punti di riferimento della maratona italiana».

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.