Raffaele Kohler, la “tromba del Covid” a Gallarate

Oltre al musicista noto (anche) per le sue interpetazioni durante il lockdown, la presentazione al Broletto della Orchestra Filarmonica Europea vedrà ospiti Luca Santaniello e Larisa Yudinaè

Musica Generica

L’Orchestra Filarmonica Europea si presenta a Gallarate, nello scenario affascinante del cortile di Palazzo Broletto, il 3 settembre alle 21.15 .

Saranno presenti tre ospiti d’eccezione: Raffaele KohlerLuca Santaniello e Larisa Yudinaè.

Raffaele Kohler,”la tromba del covid”,  è il rinomato musicista che ha siglato con il suo strumento i momenti piu’ bui della pandemia. Con l’orchestra collabora fin da giovanissimo sia all’interno dell’organico che cme solista. In questo concerto eseguira’ la sonata per tromba e archi di Albinoni e una improvvisazione jazz. Poi ripetera’ anche qui le note di  O mia bela Madunina che ha tante volte ha fatto risuonare a Milano nel lockdown.

Ci sara’ anche Luca Santaniello, primo violino de Laverdi di Milano. Esguira’ il concerto di Bach in mi magg BWV 1042. L’orchestra in oltre 30 anni di attiuvita’ ha eseguito l’integrale dei concerti per violino così come quelli per oboe e claviucembalo di Bach. Questi concerti erano
stati concepiti originariamenrente per uno di questi strumenti e poi venivano trascritti (da Bach per ciascuno degli altri in quasi tutti i casi): il BWV 1042 fu scritto originariamente per violino e poi nel periodo di Lipsia ( dopo il 1730) fu trascritto per clavicembalo ( BWV 1054).

Un altro ospite d’onore sara’ il soprano russo Larisa Yudina che ha cantato in nunmerosi concerti con l’orchestra anche in opere liriche.
Eseguira’ tre arie struggenti dedicate a chi ha sofferto e ancora sta soffrendo per il covid: da Handel “Lascia ch’io pianga” e “Ombra mai fu”. Dall’Otello di Verdi la famosa Ave Maria ed infine un omaggio a Dante: un’ Ave Maria di Giuseppe Verdi Maria rarissimamente eseguita su testo dalla Divina Commedia.
Dirige Marcello Pennuto

Gli artisti
Raffaele Kohler nato a Milano il 17 marzo 1981 inizia lo studio della tromba privatamente dal grande Maestro Emilio Soana e in seguito frequenta il Conservatorio dove forma nel 1997 gli Ottavo Richter insieme al trombonista Luciano Macchia,nel 2001 si diploma ed inizia la sua carriera musicale in ogni forma musicale, partendo dal free jazz con il pianista Gaetano Liguori, passando per i Musical (Fame e Giamburrasca), collabora con la Banda Osiris, con il gruppo Mariachi La Plaza, il fisarmonicista serbo Jovica Jovic, con il gruppo Rock 7grani, con il poeta Vincenzo Costantino Cinaski, con l’attore Gianfelice Facchetti e con numerosi artisti e numerosi cantautori italiani e internazionali con la quale
ha condiviso palchi e inciso dischi.
Luca Santaniello Ha intrapreso lo studio del Violino all’età di sei anni sotto la guida di Lucina Invernizzi, che lo ha seguito sino al diploma; ancora studente ha ottenuto riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali. Diplomatosi quale privatista al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, nel ’92 si è perfezionato nei due anni successivi a Sion in Svizzera, sotto la guida di Tibor Varga. Ha frequentato in seguito i corsi di Pavel Vernikov e per due anni il corso di Violino di spalla con il Maestro Giulio Franzetti a Fiesole. Quale violinista del Trio Felix ha conseguito con il massimo dei voti e la lode il diploma all’Accademia di alto perfezionamento a Pescara; con la stessa formazione ha vinto tre concorsi nazionali e due internazionali e ha ottenuto un contratto discografico per la realizzazione di un cd con il Trio in La minore di Ravel e il Trio in Re minore op. 49 di Mendelssohn. Giovane diplomato ha collaborato con le più prestigiose orchestre Italiane, e si è esibito in numerosi teatri in Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Austria e Germania. Dal 2000 è Spalla dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi e ha lavorato con direttori e solisti di fama mondiale tra cui Carlo Maria Giulini, Riccardo Chailly, Georges Prêtre, Riccardo Muti, Valerij Gergiev, Xian Zhang, Luciano Pavarotti, Pablo Domingo, S. Rostropovich, Martha Argerich, Salvatore Accardo, Joshua Bell, Kolja Blacher, Enrico Dindo, M. Brunello, e molti altri. Con la stessa formazione diretta da Riccardo Chailly ha inciso per la Decca il solo de I lombardi alla prima crociata di Verdi, disco che ha ricevuto diversi premi. Nella Stagione 2002-03 si è esibito come solista con un violino Stradivari del 1703 appartenuto a J. S. Bach e ha suonato nelle sale più prestigiose d’Europa, Sud America, Cina, India e Giappone. Come primo violino del Quartetto de “I Solisti della Verdi” ha inciso un cd con trascrizioni di brani di Jimi Hendrix, Janis Joplin e Beatles. Con questa formazione ha un’intensa attività concertistica affiancando al repertorio classico interessanti e innovative trascrizioni. Negli ultimi anni affianca al suo ruolo di Primo Violino numerose esibizioni in qualità di Solista. Nel 2008 è stato impegnato nell’esecuzione dell’integrale dei Concerti di Mozart e Haydn e nel Marzo dello stesso anno del Triplo Concerto di Beethoven con Simone Pedroni al pianoforte ed Enrico Dindo al violoncello.
Nella Stagione 2013/14 ha eseguito con laVerdi la Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra di Mozart, ed il Doppio Concerto di Brahms per violino e violoncello sotto la direzione del maestro Xian Zang. Nel Settebre del 2015 ha suonato al Teatro alla Scala il Poema Sinfonico Sherazade di Rimskij-Korsakov, direttore Jader Bignamini. Nel febbraio 2016 ha eseguito con grande successo il Concerto Gregoriano di Respighi in Auditorium e nella Festspielhaus di Salisburgo sotto la guida del maestro Oleg Caetani. Dal 2007 si occupa anche dell’Orchestra Amatoriale “ laVerdi per Tutti” e dell’ Orchestra Sinfonica

Junior. Suona un Vuillaume copia Maggini del 1617.
Larissa Yudina, soprano.Diploma di pianoforte Scuola Musicale Kaliningrad;Diploma di direttrice del coro presso il Conservatorio di Kalinigrad nel 1989. Diploma di canto al Conservatorio di Minsk nel 1993.
Laurea breve in Canto presso l’accademia delle belle arti di Minsk nell’anno 1996.
Nel 1996 supera gli esami d’ammissione presso il Conservatorio Statale di Fermo (AP), dove studia canto sotto la guida della M°. A. M. Fichera.
Dal 1996 al 1998 si specializza ulteriormente sotto la guida del fu tenore Antonio Galie determinante per la formazione professionale.
Nel 2000 si diploma in canto presso il Conservatorio G.Verdi di Milano (con il programma sperimentale);
Nel 1997 partecipa alla rappresentazione dell’opera “Carmina Burana” di C. Orff (Teatro dell’Aquila di Fermo), nel ruolo di soprano solista. Partecipa a numerosi concerti organizzati dal Conservatorio di Fermo.
 Vincitrice del 1° premio assoluto al Concorso Internazionale “D. Ala-Leona” di M. Giorgio (AP) nel 1998;
 Nel marzo del 2000 vince il premio speciale “Giovani” del II concorso internazionale di canto “Re Se – Jiong” a Milano;
 Vincitrice del premio del concorso lirico internazionale “Cascina lirica” ad ottobre dello stesso anno;
 Nel Giugno del 2001 vince il 2° premio del concorso Lirico Internazionale di Lignano Sabbiedoro;
 E’ vincitrice del 2° premio del Concorso lirico Internazionale Camillo de Nardis- Orsogna nel settembre del 2001;
 Nell’agosto del 2002 ottiene il 2° posto al Concorso lirico internazionale “Una voce per Marchetti” che si è svolto a Camerino (MC);
Nel 1999 esegue lo “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi nel ruolo di soprano solista presso il Teatro dell’Aquila di Fermo con l’orchestra del conservatorio statale di Fermo e debutta nel ruolo di Musetta ne “La Boheme” a Matelica. Sempre al Teatro dell’Aquila di Fermo esegue il ruolo di Micaela nella selezione di “Carmen” di Bizet.
Nel 1999 si trasferisce a Milano per terminare gli studi di canto in uno dei più prestigiosi conservatori d’Europa, il conservatorio G. Verdi di Milano dove si diploma con successo nel
settembre del 2000 sotto la guida della prof.ssa Francoise Ogeas.
Ammessa all’Accademia Lirica del Distretto Rotary International al Corso di interpretazione lirica nel marzo del 2000. A dicembre dello stesso anno presso il Teatro Cantoni in Legnano interpreta con grande successo il ruolo di “Musetta” ne “La Boheme”. Inizia la collaborazione con il Teatro Regio di Torino come artista del coro. Nel Febbraio del 2001 interpreta presso il Teatro Rosetum (Milano) il ruolo di Valencienne de “La Vedova allegra”.In novembre supera le selezione e diventa artista del coro del Teatro alla Scala di Milano dove tutt’ora collabora frequentemente. Ricopre il ruolo di Leonora nella selezione dell’opera “Il Trovatore” di G.Verdi al Festival Lirico Mario Filippeschi di Pallaia. Ad ottobre invece partecipa alle celebrazioni Verdiane di Genova presso il teatro Carlo Felice con l’orchestra del conservatorio di Genova e debutta nuovamente al teatro Rosetum di Milano con “I Pagliacci”nel ruolo di Nedda. Frequenta il I° anno del triennio Superiore della Facoltà di musica Vocale da camera e il I° anno del biennio superiore post-diploma con indirizzo lirico concertistico presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel dicembre del 2001. In Dicembre esegue una serie di Concerti con la compagnia Opera Italiana sotto la direzione del maestro A. Gotta presso il duomo di Borgomanero a Novara dove ha eseguito come solista: Kalmann: la gran aria di Mariza; J. Offenbach: Les Contes d’Hoffmann (duetto); Verdi: Rigoletto parte di Gilda (quartetto); Partecipa al Concerto per organo e tromba presso il duomo di Sesto San Giovanni (MI); musiche di Mozart: Exsultate jubilate; di Rossini: Arie di soprano dalla “Petite messe solennelle” e di Haendel: arie da “Messia”. Nel 2003 esegue presso il Duomo di Ceres (TO) in occasione del Concerto di Pasqua, Mozart: “Exsultate jubilate”; Rossini: Arie di soprano dalla “Petite messe solennelle”; Hendel: alcune arie da “Messia”. A Maggio dello stesso anno partecipa sempre come solista, in concerto col Maestro Velardi col coro dei loggionisti della Scala di Milano presso il Circolo Ufficiali dell’esercito; Verdi: “La Vergine degli Angeli”; Rossini: arie e duetti dalla “Petite Messe Solennelle”; Dvorak: Lied canzone della madre; Concerto col maestro Velardi con orchestra e coro del Conservatorio G. Verdi di Milano; Scarlatti: La passione di signore nostro Gesù Cristo (La colpa, il pentimento, la grazia) Ruolo di colpa. In Giugno di nuovo sotto la direzione del M° A. Gotta Concerto con l’orchestra della compagnia Opera Italiana esegue come solista presso la chiesa di Rocca Grimalda di CN “Exsultate jubilate” di Mozart e un Concerto di musica lirica e cameristica russa presso l’auditorium di Cascinette di Ivrea (TO) . A settembre

del 2003 partecipa alla tourne in Giappone del Teatro alla Scala di Milano nella produzione “Otello” e “Macbeth” di Verdi, come Artista del Coro. Ad ottobre del 2004 esegue, con grande riconoscimento da parte del pubblico in sala, la parte di soprano solista della “Sinfonia n° 9 “ con coro e orchestra di Beethoven, insieme all’Orchestra UECO sotto la direzione del Maestro Massimo Palumbo presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Nello stesso periodo esegue una serie di recital presso l’auditorium di Monza con esecuzione di liriche del compositore M° Bellisario Angelo a gennaio del 2005 ed ad aprile splendida interpretazione in Purcell, nel “Didone ed Enea” debuttando nella parte di Belinda, sempre presso la Sala Verdi del conservatorio di Milano, con l’Orchestra UECO e la direzione del M° Massimo Palumbo.
A Giugno interpreta Musetta, in “La Boheme” a Pian del Tivano, per Il Comune. Ad ottobre presso il teatro di Livigno, interpreta il ruolo di Sazietà nello spettacolo di musical del regista Mario Migliara, “Bengodi”. E nel ruolo di soprano solista con il coro di Carbonate, il concerto di Natale in dicembre, sotto la direzione del Maestro Salvo Sgrò, del Teatro alla Scala. Interpreta al Teatro delle Erbe in Milano le “Le Nozze di Figaro” di Mozart nel ruolo di Marcellina e debutta al Teatro Astra di Schio nel ruolo di Violetta nella “Traviata di G. Verdi” nel febbraio 2006. In aprile esegue come soprano solista e l’Orchestra Sinfonica di Rivoli sotto la direzione del M° Gotta, la messa di “Requiem di Mozart” ottenendo gran favore da parte del pubblico.
A Giugno come solista nel Gran Galà di operetta, al Teatro Estivo di Pero (MI).
Seguono poi un concerto lirico dedicato al dialogo epistolare di Maria Callas e Luchino Visconti ideato dal regista Mario Migliara presso il Teatro del Comune di Tirano, Sondrio e a settembre grande successo alla manifestazione annuale di Torre D’Isola, – Pavia – con l’ Orchestra Sinfonica Italica diretta dal M° Giuliano Sogni e la Corale Verdi di Pavia, dove interpreta ruoli solistici da, “ Norma” – Casta Diva – e Ballo in Maschera alla presenza e partecipazione del grande Baritono Leo Nucci.
A ottobre del 2006 il pubblico apprezza ancora l’interpretazione del Concerto lirico dedicato al dialogo
epistolare di Maria Callas e Visconti, ideato dal regista Mario Migliara al Teatro
Delle Erbe a Milano.
Vincitrice alle selezioni finali del Concorso Internazionale “Maria Kraja” che si e’ svolto a Tirana,
Albania, nel dicembre del 2007. A novembre recita il ruolo di Cesca nel Gianni
Schicchi di Puccini presso il Teatro delle Erbe a Milano.
Ruolo di Norma nel capolavoro Belliniano i giorni 9,10,11, di febbraio al Teatro delle Erbe di Milano
(debutto).
Ruolo di Anna nel “Nabucco” di Giuseppe Verdi ( Marzo 2007) al teatro di Gallarate. Sempre nel Marzo 2007, protagonista nel Concerto di Pasqua con l’Orchestra Sinfonica del Lario, diretta dal maestro Pierangelo Gelmini. Il 2 giugno nella Chiesa di Barlassina con l’orchestra di Como diretta dal M° Moretti esegue di Mozart, “I Vespri Solenni di Confessore”; Il 7 luglio al Castello di Manta (Saluzzo) esegue la parte solistica nella 9 Sinfonia di Beethoven diretta da M° L. Quadrini; 19 luglio Soprano solista nella Carmina Burana a Castelfrancoveneto, diretta dal M°Maffeo Scarpis. 20 Luglio partecipa al Gran Galà dell’Operetta a Sesto S. Giovanni, Milano Il 21 luglio a Pignataro (CE) partecipa al Gran Galà Lirico (solisti partenopei) diretto dal M° Ivano Caiazzo con grandissimo successo e favore del pubblico evidenziato nelle pagine delle rassegne giornalistiche; L’11 agosto un altro applauditissimo successo nel ruolo di Violetta Valerì in “Traviata”, diretta da M° G. Froio al Primo Festival di musica classica a Soverato (RC).
Orchestra Filarmonica Europea. L’orchestra è nata nel 1989 con il nome di Orchestra sinfonica varesina. Da allora un numero sempre maggiore di musicisti ne hanno fatto parte e molti di loro sono stranieri: fino ad oggi si registrano rappresentanti di Ungheria, Russia, Yugoslavia, Polonia, Albania, Spagna, Romania, Olanda, Turchia, Francia, Lituania, Serbia, Ucraina, Brasile. Anche il repertorio si è via via ampliato e spazia tra quello sinfonico, operistico e sacro. Numerosi anche i solisti invitati e i direttori

ospiti e frequenti gli incontri a scopo didattico con le scuole: nella maggior parte dei concerti si è data la possibilità ad alunni di scuole dalle elementari alle superiori di assistere alla prova generale presentata in forma di lezione. Finora (2018) oltre 15.000 alunni vi hanno partecipato. Questa attività è stata ufficialmente riconosciuta dal Provveditorato agli studi della Provincia di Varese che nel 94 ne ha dato il patrocinio. Nel 1997 l’orchestra ha accompagnato la Corale G.Verdi di Samarate nella tournée estiva in Ungheria esibendosi nelle città di Sukosd, Kalocsa e Kecskemet. In questa occasione gli orchestrali italiani sono stati affiancati da colleghi ungheresi: Czutor Zsolt, Lilla Szentmihalyi, Andrea Czisar, Andrea Szigeti
(violini), Zsolt Otvos (tromba). Concretizzando così i propositi di collaborazione internazionale che animano l’Associazione Musicale Mozart di Gallarate, ente supervisore dell’orchestra stessa. Numerosi i cori (ad oggi 39 )che hanno collaborato con l’orchestra: Corale “G.Verdi” di Samarate , Schola Cantorum di Casorate , Coro polifonico “Città di Saronno” , Corale Amadeus di Cuveglio , Schola Cantorum di Golasecca , Corale di Ferno , Corale “Vivaldi” di Sannazzaro (PV), Cantores Mundi (Borgosesia), Coro Polifonico Cremonese , Coro Euphonia Carbonate , Schola Cantorum Ars Nova di Cerro Maggiore , Corale lirica Ambrosiana , Coro Musicumozart di Nerviano, Corale G.Verdi di Ostiglia (MN) , Corale lirica Ponchielli – Vertova (Cremona) , Coro Jubilate Deo Milano , Coro Polifonico Città Studi Milano , Coro Calauce di Calolziocorte (LC) , Coro Città di Milano , Coro Handel (Milano) , Coro Città di Como , Coro dell’universita’ di Ratisbona ( Germania), Coro Città di Saronno , Coro S.Leonardo e Murialdo (MI) , Cappella arcivescovile S.Maria dei Servi (BO) , Coro Quadriclavio (BO) , Coro Canticorum Milano , Coro”Viotti” Vercelli, Coro dell’Istituto Musicale Brera Novara, Coro Città di Desio , Schola Cantorum S.Gregorio Magno Trecate (NO) , Coro San Marco Pordenone , Coro di voci bianche “Don Gambino” di Trecate (NO) , Salzburg Mozartchor , Coro J.Despres di Varese , Coro dell’Università degli Studi di Milano , Coro Musikè di Meda , Coro Laudamus di Nerviano (MI) ,
Coro Bach Milano anch’essi avvicendatisi in un ottica di scambi culturali che dal
2001 ha assunto dimensioni internazionali con la partecipazione del grande Coro dell’Università di Regensburg (Germania) ad una tournée in Italia e con l’esecuzione del Requiem di Verdi in varie località tra cui la famosa Abbazia di S.Giacomo a Pontida.in occasione del centenario della morte di Verdi. . Nella Pasqua 2000 l’Orchestra ha partecipato con un concerto alle manifestazioni ufficiali per il Giubileo presso la Certosa di Pavia.. Nel 2004 ha eseguito il Requiem di Mozart a Milano nella prestigiosa Chiesa del Carmine con il coro Citta’ di Milano. Dal 98 ha la propria stagione sinfonica annuale presso il centro Aloisianum di Gallarate. Nel 2006 ha collaborato con il Mozartchor di Salisburgo per l’esecuzione del Requiem e di una selezione di brani dal Flauto magico in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart. Fra i solisti che hanno suonato con l’orchestra si citano Fabrizio Meloni (1° clarinetto della Scala) che nel 2006, anno mozartiano,ha eseguito il concerto per clarinetto di Mozart, Gabriele Screpis (2007 , concerto per fagotto di Mozart), David Johnson, Sandro Ceccarelli (2007, concerto per 2 corni di Haydn), Olga Zdorenko ( Concerto n.1 di Ciaikovski). Nel 2008 l’orchestra ha suonato con I Virtuosi della Scala (Formisano, De Rosa, Meloni,Screpis e Stagni). Sempre nel 2008 ha eseguito il concerto BWV 1055 di Bach con Francesco Pomarico (1° Oboe dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI).E’ stata diretta da numerosi direttori ospiti tra i quali Massimiliano Caldi.
Nel 2009 ha allestito Traviata con scene e costumi al teatro Gassman di Gallarate. L’orchestra ha eseguito l’integrale delle sinfonie e dei concerti di Beethoven, l’integrale dell’Oratorio di Natale di Bach e l’integrale
Gallarate 2010 bicentenario nascita Chopin, Roberto
GPlalnlaoraptiean2i0s0ta8 Traviata

dei concerti per oboe, violino e clavicembalo di Bach. Nel 2010, nell’ambito del bicentenario Chopin, ha avuto come direttore ospite e pianista Maurizio Zanini con il quale si è esibita, fra l’altro, nella prestigiosa stagione degli Amici della Musica di Sondalo ed ha eseguito le Variazioni su là ci darem la mano di Chopin con il pianista Roberto Plano. Nell’aprile del 2010 si è esibita con i solisti della Scala e il cantante viennese Martino Hammerle nella celebre Tonhalle di Zurigo in un concerto acclamatissimo, presenti numerose autorità istituzionali tra cui il Console generale dell’Italia. Nel 2011 ha avuto come solista ospite Maurizio Simeoli, Ottavinista del Teatro alla Scala che ha eseguito il concerto in do magg. per ottavino e “La Notte” per flauto di Vivaldi. Nel 2012 l’orchestra haeseguito il concerto per 2 flauti di Cimarosa con Walter Auer ( 1° flauto dei Wiener Philharmoniker) e Davide Formisano e il concerto per 2 clarinetti di Stamitz con Andrea Ottensamer ( 1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker) e Fabrizio Meloni. Nel dicembre del 2012 si è esibita nella chiesa di San Marco a Milano in un concerto sponsorizzato da ATM e SEA Aeroporti. Nel 2014 ha eseguito il concerto K 313 con Davide Formisano e il K 191 con il fagottista Marc Engelhardt della Musikhochschule di Stoccarda.nel 2015 ha eseguito il concerto K 412 per corno con Corrado Saglietti (1° corno dell’Orchestra Rai). Nel 2016 ha realizzato una serie di concerti ( l’ultimo in S.Maria delle Grazie a Milano) con il 1° violoncello della Scala, Sandro Laffranchini. Nel 2017 ha completato l’esecuzione integrale delle sinfonie di Mozart. Nel 2018 ha realizzato due Masterclasses internazionali in collaborazione con il Teatro del Popolo di Gallarate (docenti Diego Collino per il Flauto e Olga Zdorenko per il pianoforte con la quale ha eseguito in prima esecuzione assoluta italiana il concerto n. 1 per pianoforte di Franz Xaver Mozart). In questo ambito ha anche eseguito il 2° concerto di Rachmaninoff con il giovane talento spagnolo Ruben Talon ( quale miglior allievo del corso Zdorenko). Nello stesso anno ha eseguito il concerto per flauto K 314 di Mozart con il Flautista Marco Zoni ( 1° flauto della Scala). Nel
2019 Ha indetto una masterclass che ha richiamato giovani da tutta Italia con la pianista Irene Veneziano che si e’ anche esibita in concerto eseguendo il K 488 di Mozart. Dal 2021 e’ orchestra partner del Concorso Internazionale pianistico di Arona.
Orchestra giovanile. Dal 2012 è attivo un progetto avviato inizialmente in collaborazione con il Liceo Bellini di Tradate e dal 2015 proseguito con la scuola Albero musicale di Saronno. Una compagine sempre piu’ numerosa di studenti dai 10 ai 25 anni vi ha preso parte. I giovani provengono da un po’ tutte le istituzioni ad indirizzo musicale della Provincia di Varese e limitrofe, come per esempio Conservatori di Milano, Como, Novara, Pavia, Gallarate, Licei musicali di Varese, Busto Arsizio, Como, Pavia e numerosissime scuole private, a partire da Albero musicale che è partner di riferimento del progetto. Ad oggi il repertorio è gia’ molto vasto e comprende brani di Vivaldi, Bach, Pergolesi, Stamitz, Chopin, Beethoven, Mozart con organici dal cameristico al sinfonico e con numerosi brani nell’ambito del concerto per solista e orchestra. Ha tenuto ormai decine di concerti in tutta la Provincia. Gli studenti nelle prove e nei concerti sono affiancati da musicisti per lo piu’ appartenenti all’orchestra “senior” che li guidano nella preparazione dei brani sulla base della loro lunga esperienza orchestrale.
Marcello Pennuto è nato nel 1959. Ha iniziato gli studi musicali sotto la guida del M.o Enrico Rovelli di Gallarate e li ha poi proseguiti , prima con il M.o Adriano Bassi ed in seguito con la Prof.ssa Izabela Zielonka Crivelli. Presso il Conservatorio G.Verdi di Milano ha conseguito i Diplomi di Pianoforte, Direzione di Coro (con il M.o Domenico Zingaro), Composizione (con i Maestri Luca Lombardi e Giuseppe Giuliano) e Polifonia vocale (con il M.o Edoardo Farina). Nello stesso Conservatorio ha studiato direzione d’orchestra con i Maestri Umberto Cattini (avviamento al teatro lirico) e Gabriele Bellini (repertorio sinfonico). ha partecipato ai seguenti corsi di perfezionamento per il pianoforte: 1980,Parigi con Carlo Levi Minzi 1983, Vienna con Paul Badura Skoda 1983, Padova con Sergio Marzorati e Rodolfo Caporali 1984, Vienna con Oleg Maisemberg 1984/85/86 , Pescara con Bruno Mezzena 1985, Vienna, con Leonid Brumberg 1985/86/87,

Conegliano Veneto , con Bruno Mezzena 1994/95 , Alagna , con Vincenzo Balzani. Ha inoltre seguito un corso sull’ interpretazione e improvvisazione pianistica con Alexander Lonquich. Nel 1985 è stato selezionato quale componente della rappresentativa italiana al Concorso “F.Chopin” di Varsavia. Il suo repertorio pianistico comprende centinaia di titoli di composizioni di Chopin ( integrale delle Polacche, Scherzi, Ballate, Sonate), Liszt, Beethoven, Schubert, Liszt, Schumann, Bach e molti altri. Di Beethoven ha eseguito l’integrale dei 5 concerti.
Nell’87 e 88 ha esordito nella direzione con l’Orchestra del Liceo Musicale Bellini di Tradate, Nell’89 ha portato al debutto l’Orchestra Sinfonica Varesina divenuta nel 94 Orchestra Filarmonica Europea, della quale è direttore stabile. Con tale orchestra ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con diversi direttori ospiti, il 1° concerto di Chopin sotto la direzione di Adalberto Tonini, il 2° concerto di Chopin, nonché tutti i concerti di Beethoven ed il 1° ed il 2° concerto di Liszt ed ha sviluppato un vastissimo repertorio comprende anche il Requiem di Cherubini, di Mozart e di Verdi, e che consta di centinaia di titoli appartenenti al genere lirico (opere di Rossini, Puccini, Verdi, Wagner ecc) , sinfonico ( integrale delle sinfonie di Beethoven e delle sinfonie di Mozart, Bach, Vivaldi, Pergolesi, Stamitz, Handel ecc ecc) e sacro ( integrale dell’Oratorio di Natale di Bach, antologia dalla Passione secondo Matteo e dalla Messa in Si minore, Gloria, Magnificat e Beatus vir di Vivaldi, diverse Missae di Mozart, Haydn e Schubert) . Nel 94 ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con l’Orchestra Filarmonica di Craiova diretta da Ovidio Balan. Nel 97 e 98 ha partecipato al Festival Pianistico Internazionale del Gargano sia come solista che con orchestra, eseguendo il 5° concerto di Beethoven con l’Orchestra Filarmonica Dauna diretta da Domenico Losavio. Nel 97 ha compiuto una tournée in Ungheria (ripresa dalle tv locali) con la Corale G.Verdi di Samarate e l’Orchestra Filarmonica Europea esibendosi sia come come solista che come direttore.
Nell’ambito della direzione di coro ha diretto dall’89 al ’99 la Corale “G.Verdi” di Samarate , 95 al 99 la Schola Cantorum di Casorate Sempione con le quali ha effettuato numerosissimi concerti in unione con l’Orchestra Filarmonica Europea con programmi sia di musica sacra che lirico sinfonica, dal 2013 al 2016 la Corale San Michele di Busto Arsizio e dal dicembre 2017 e’ direttore della Corale S.Cecilia della Basilica di Somma Lombardo . Ha svolto anche attività didattica come docente di pianoforte i Licei Musicali Manzoni di Varese e Candiani di Busto Arsizio e presso le Scuole di Musica di Casorate Sempione e Samarate. Dal 91 al 95 ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale di Ispra. Nel 98 è stato ammesso al corso di Direzione d’orchestra del M.o Donato Renzetti con i Pomeriggi musicali di Milano. Nel 2001 ha diretto il Requiem di Verdi .con il Coro dell’Università di Regensburg (Germania) in una tournée italiana con l’Orchestra Filarmonica Europea Nel 2006 ha diretto il Mozartchor di Salisburgo con l’Orchestra Fil. Europea in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart con il Requiem ed una selezione di brani dal Flauto Magico. Con la sua orchestra ha collaborato con solisti quali David Johnson ( membro dell’American Horn quartet), I Solisti della Scala (Formisano, Di Rosa, Meloni, Screpis e Stagni) , Franco Pomarico ( 1° Oboe Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) e Corrado Saglietti ( 1° corno della Rai Torino). Nel 2010 ha diretto un concerto alla Tonhalle di Zurigo con la sua orchestra e i solisti della Scala e al Musikverein di Vienna nella Grosser Saal dove si è presentato alla guida dell’orchestra “I Virtuosi del Teatro alla Scala” riscuotendo un grandissimo successo e standing ovation finale. Nel 2011 ha diretto la Piccola Orchestra romana a Ceccano (FR). Nel 2012 ha diretto la sua orchestra in un concerto al quale hanno preso parte come solisti Walter Auer (1° flauto dei Wiener Philharmoniker), Andrea Ottensamer (1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker), Davide Formisano e Fabrizio Meloni. Nel 2015 ha inaugurato con un concerto solistico la stagione

degli Amici della musica di Oleggio. Nel 2018 ha diretto un concerto con solista Marco Zoni ( 1° flauto della Scala). Nel 2019 ha diretto un concerto con solista Sandro Laffranchini ( 1° violoncello della Scala).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.