Monica Lanfranco a Varese per presentare il suo ultimo libro “Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo”

Un racconto che riporta alla luce i pensieri e le idee femministe a lungo seppellite dai terribili avvenimenti che seguirono il G8

Monica Lanfranco

Nel giugno 2001 oltre 140 organizzazioni femminili e femministe hanno dato vita alla prima edizione di Punto G-Genova, genere e globalizzazione.

Domani, sabato 18 settembre, in Via del Cairo a Varese, si terrà il quarto appuntamento de “Libro esposto. Libri e Incontro con..”, dove verrà presentato il libro “Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo – PuntoG, Il femminismo al G8 di Genova(2001-2021)” – in esposizione dalle 10.30 alle 17 – di Monica Lanfranco.

A vent’anni dai fatti di Genova, l’autrice pubblica il racconto, personale e politico degli eventi e dei progetti femministi purtroppo occultati dai fatti che seguirono il G8. Uno sguardo, quello femminista di allora, rivelatosi fortemente profetico riguardo ai pericoli della globalizzazione neoliberista nell’impatto sulle vite di tutti e sul pianeta. Uno sguardo ancora oggi limpido, attuale e più che mai necessario.

Alle 11.30 si terrà un aperitivo e ci sarà la possibilità di incontrare l’autrice.

Per maggiori informazioni sull’evento scrivere via email all’indirizzo varese@unaltrastoria.org, oppure telefonare al numero 338 70 75 200.

francescamarutti3@gmail.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.