A Cugliate Fabiasco arriva il Robot “spazzino” che pulisce le vasche dell’acquedotto

Alfa Srl, gestore del Servizio Idrico Integrato in provincia di Varese, ha sperimentato di recente – e con successo – una nuova tecnologia per la manutenzione delle opere idrauliche al servizio dell’acquedotto di Cugliate Fabiasco.

Alfa Generica

Come in altri acquedotti, nel comune ai piedi del Piambello si trova una delle vasche d’accumulo e sedimentazione che servono a “rallentare” l’acqua destinata ad alimentare la rete idrica di una parte del territorio comunale. La funzione di queste vasche è semplice: tramite una serie di paratie che formano una specie di serpentina, il flusso dell’acqua viene, appunto, rallentato permettendo la riduzione della velocità del flusso idrico.

Questo comporta la sedimentazione in vasca delle piccole particelle di sabbia e limo che sono trascinate dal flusso della corrente, impedendo che vengano immesse nelle tubazioni.

Sabbia e limo che devono però essere periodicamente rimosse dal fondo, al fine di impedire che la corrente possa nuovamente trascinarle nelle tubazioni; questa operazione di solito è eseguita manualmente, svuotando la vasca. Anche se ciò non comporta l’interruzione nell’erogazione d’acqua potabile, i tempi di esecuzione sono ovviamente abbastanza lunghi.

rotonda Cugliate Fabiasco
Cugliate Fabiasco

Grazie all’utilizzo della nuova tecnologia invece, un robottino pulitore – simile a quelli utilizzati per pulire il fondo delle piscine – il tutto può avvenire mentre la vasca continua a svolgere la propria funzione. Il piccolo robot, telecomandato da un operatore, è infatti in grado di aspirare i sedimenti immergendosi nell’acqua e illuminando il fondo con delle lampade che permettono a chi lo guida di completare al meglio il lavoro e senza rimettere in circolo le particelle sedimentate.

Per pulire la vasca del serbatoio Molinazzo a Cugliate Fabiasco, che è alimentata dall’omonima sorgente e ha un volume di 11 metri cubi, sono occorse circa otto ore, molto meno di quanto ci sarebbe voluto con il “normale” intervento manuale. Dopo questa positiva sperimentazione, Alfa sta valutando se utilizzare questo sistema anche su altre vasche e bacini di accumulo presenti nei 99 acquedotti comunali attualmente gestiti in provincia.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.