Far west automobilistico in viale Belforte

Marcapiede e pista ciclabile in viale Belforte

Egregio Direttore,

scrivo alla Vostra redazione per lamentarmi della totale insicurezza e ineducazione stradale che regna nel tratto a senso unico di Viale Belforte tra la confluenza con via Ledro/via Livenza e quella con via Monte Golico, passando dinnanzi alla sede locale di Regione Lombardia (il cosiddetto “Pirellino”) che considero autenticamente uno dei tratti stradali più pericolosi di Varese. Avrei voluto indirizzare la seguente lettera a chi di dovere, ma dal momento che non so con certezza se la competenza sia del Comune di Varese o della Provincia, per ora mi limito a scrivere poche righe qui, nella speranza che qualcuno sia d’accordo con me e che una lettera possa cooperare all’adozione di misure concrete.

Come dicevo, il tratto in questione è a senso unico in direzione Biumo Superiore, pur avendo la doppia corsia. Bene, in troppi casi accade che degli automobilisti imprudenti o distratti o scriteriati (la casistica è varia), uscendo da via Monte Golico o via Ortello (sotto il sovrappasso ferroviario) si lancino bellamente in direzione sbagliata. E’ subito tripudio di strombazzamenti e improperi, dopodiché lo sventurato utente della strada, in molti casi, riesce a trovare scampo in un passo carraio e così a fare inversione. Ma per la legge dei grandi numeri – in alcuni mesi ciò accade anche 5/6 volte! – il pericolo di un frontale è enorme. In molti di questi casi, da utente abituale di tale tratto stradale, mi son trovato a intervenire in simili situazioni, e allorché mi è capitato di chiedere all’automobilista immessosi contromano il perché di tanta leggerezza, la risposta che ottengo è “non ho visto i cartelli”. Ritenendo improbabile che costoro si mettano d’accordo per giustificarsi, è evidente che l’insufficienza della segnaletica indicante senso unico e direzione obbligatoria presso via Monte Golico e via Ortello sia un problema reale e meritevole di attenzione.

Sempre in tale punto vi è un altro elemento di criticità: i bus in servizio di linea in uscita da via Monte Golico hanno diritto di precedenza… ma ancora una volta il cartello che lo segnala è poco visibile: anche in questo frangente mi tocca registrare episodi di frenate al limite, claxonate e tamponamenti sfiorati, tutti giustificati con “non ho visto i cartelli”.

Passiamo poi all’altra estremità del tratto stradale, l’immissione di via Ledro: qui è in funzione uno dei pochi semafori varesini veramente “a chiamata”, a beneficio dei pedoni. Peccato che, allorché faccio scattare il meccanismo per imporre il rosso a chi sale verso Biumo, almeno 2/3 autoveicoli ogni volta (e dico davvero ogni volta) brucino il semaforo rischiando di tirare sotto lo sventurato pedone, che se osa lamentarsi viene sovente bersagliato di insulti.

Last but not least, in questo punto è vastissimo il campionario di chi se ne frega della segnaletica orizzontale: cambi di corsia, arresti non necessari (da via Ledro non c’è nessuno stop) e svolte oltrepassando la doppia riga sono sempre molto frequenti

Si parla sempre della sicurezza stradale, ma come mai questa strada, strategica per la viabilità cittadina, non riceve l’attenzione che merita? Le forze dell’ordine si vedono praticamente solo in caso di incidente!

Sicuramente non sarà l’unica via pericolosa presente a Varese, però (in ordine sparso) un miglioramento dei segnali stradali, l’implementazione di un impianto di videosorveglianza e una maggiore presenza della Pubblica Sicurezza non sarebbero male!

Grazie per l’attenzione.

Manlio Scorsetti – Varese

di
Pubblicato il 15 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MaxMarz

    Tutto vero quanto scritto ma a conferma che i cartelli stradali si guardano poco o sono poco visibili, i pulman da via Monte Golico non hanno più la precedenza ma uno stop ben evidenziato, esattamente come tutti gli altri mezzi. Questa cosa è molto importante dal momento che ancora adesso gli autisti dei bus hanno la convinzione di avere la precedenza ed escono senza guardare mettendo mettendo a rischio l’incolumità soprattutto dei motociclisti, esperienza purtroppo più volte sperimentata. MaxMarz

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.