“Intitoliamo una via di Varese a Gino Strada”

La proposta fatta da Maria Grazia D'Amico, rappresentante di Progetto Concittadino, in consiglio comunale. Sarebbe al posto di padre Reginaldo Giuliani

Gino Strada

Intitolare una via di Varese a Gino Strada: è questa la proposta fatta da Maria Grazia D’Amico, rappresentante di Progetto Concittadino, in consiglio comunale.

E non una via qualunque, ma l’attuale via Padre Reginaldo Giuliani. «Padre Reginaldo Giuliani, cui è attualmente intitolata la strada che congiunge Viale Monte Rosa e Via XXV Aprile, è stato un sacerdote domenicano, che, in modo ardito, coniugò la sua fede religiosa con la sua fede fascista – ha argomentato D’Amico – già impegnato nella Grande Guerra, fu poi legionario fiumano al seguito di D’Annunzio, iscritto ai Fasci italiani di combattimento, cappellano delle Camicie Nere, volontario nella Guerra d’Etiopia, dove morì nel 1936 in combattimento nella battaglia di Passo Uarieu; fu elevato a martire dal fascismo, che, dopo la sua morte, gli conferì una medaglia d’oro al valor militare e successivamente il podestà Domenico Castelletti, già noto per avere contribuito all’arresto di Calogero Marrone, deliberò l’intitolazione dell’attuale via».

Per intitolare la via a Gino Strada, morto nel 2021, è necessario però ottenere una deroga dal ministero dell’Interno attraverso il prefetto per la norma che prevede che siano trascorsi almeno 10 anni dalla morte della persona a cui si intitola un luogo pubblico. Ma secondo D’Amico «L’Amministrazione Comunale, per strumenti e modi che ad essa competono, ha la possibilità di mostrare un segno di riconoscimento concreto verso l’impegno di Gino Strada, che ha sempre ripudiato ogni tipo di guerra e sostenuto pratiche di pace e giustizia fra i popoli, in onore a quanto enunciato nell’art.11 della Costituzione Italiana; che l’intitolazione di una via può rendere onore allo spirito con cui Gino Strada ed Emergency hanno assistito milioni di persone che versano nelle condizioni più difficili, garantendo a tutti l’accesso alla sanità; che ad oggi già altre amministrazioni comunali, come i Comuni di Ferrara, Pescara, Pisa, Roccastrada (GR) hanno in corso le procedure per l’intitolazione di vie o presidi sanitari a Gino Strada».

di
Pubblicato il 02 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.