Gli alunni della 2C Manzoni di Castellanza in visita a Palazzo Brambilla

Nel loro viaggio alla scoperta della città la classe visiterà anche la Chiesa di San Giulio, la Biblioteca , il Teatro Dante, la Liuc, il Museo Pagani, l’Humanitas

Castellanza Palazzo Brambilla

Nelle sale di Palazzo Brambilla di Castellanza, il Sindaco Mirella Cerini ha accolto questa mattina la classe 2C delle Scuole Manzoni di Castellanza. Gli alunni accompagnati dalle loro Maestre e dalla guida Daniela, hanno potuto visitare le antiche stanze dell’edificio scoprendo la sua storia bicentenaria .

Galleria fotografica

Castellanza Palazzo Brambilla 4 di 4

Il sindaco ha ricordato ai bambini che “il Municipio, è la Casa dei Cittadini, il luogo dove i castellanzesi si ritrovano come comunità, ed è parte integrante di un territorio che è importante conoscere per viverlo appieno, con le sue caratteristiche e la sua storia”.

Il progetto, nato dalla collaborazione tra stesse insegnanti della classe, Milena Garofalo e Carmelina Nasta, l’Assessorato alla Cultura e la Biblioteca Civica è infatti volto a stimolare la creatività personale del bambino e la cooperazione con l’altro, coetanei e adulti , arricchendone al contempo la cultura e la conoscenza del territorio e dando spazio al desiderio di essere parte attiva di una identità sociale e culturale.

Gli studenti attraverso l’esperienza reale di esplorazione e osservazione di punti storici e d’interesse della città, sulle orme del protagonista di storie per bambini “il Riccio Ettore” e l’interpretazione di personaggi di fantasia che “rivivranno” all’interno degli ambienti, andranno a costruire il loro libro “BestSeller”. Nel loro viaggio alla scoperta della città la classe visiterà anche la Chiesa di San Giulio, la Biblioteca, il Teatro Dante, la Liuc, il Museo Pagani, l’Humanitas.

Pubblicato il 13 Maggio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Castellanza Palazzo Brambilla 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.