Ambro Ribo

Ambro Ribo

I miei commenti (3)

  1. concordo perfettamente in quanto scritto da Paolo0.
    Sono di Varese e non posso fare altro che notare tombini intasati ed anche installati più alti del piano stradale, fossati mai ripuliti, letti dei torrenti mai dragati o ripuliti da decenni, non parliamo dei fiumi, delle erbacce che ormai crescono ovunque rompendo il manto stradale di asfalto… tronchi abbandonati ovunque che con il fogliame vecchio di anni ostruisce il deflusso delle acque.
    Non è colpa solamente dei cambiamenti climatici ma forse maggiormente da chi amministra e governa.

    in I sindaci di fronte al nubifragio: “La natura è più forte di noi, facciamo il possibile per evitare il peggio”

    21 Settembre 2021 @ 14:29
  2. pensate che per l’allargamento dell’autostrada da Gazzada a Via Gasparotto laddove finisce nel vuoto, ci sono voluti quasi cinque anni e correva l’anno 1994 !
    Meditate gente !

    in Il 21 settembre 1924 nasceva la “Autolaghi” Milano-Varese, la prima autostrada del mondo

    21 Settembre 2021 @ 18:18
  3. mi viene spontaneo chiedere come il progettista dei sottopassi abbia previsto di far defluire l’ acqua : ci sono delle pompe adeguate ? ci sono dei gruppi elettrogeni di riserva in caso di mancanza di corrente ? Si osserva inoltre che in tutto il territorio ci sono tombini intasati da anni, alcuni tombini sono perfino sopra il livello della strada, ci sono dei fossati mai ripuliti, pieni di foglie e di rami, torrenti e fiumi il cui fondale non viene dragato e ripulito forse da qualche secolo… Ma è solo colpa dei cambiamenti climatici oppure della trascuratezza e degrado del territorio o della incapacità di progettare opere adeguate ? Pensateci un attimino per favore !

    in Il grafico che spiega la tempesta del 19 settembre sul Varesotto

    22 Settembre 2021 @ 12:55

Foto dei lettori (0)

Notizie (0)

Lettere (0)

Auguri (0)

Viaggi (0)

Nascite (0)

Matrimoni (0)

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.