Morniroli: «Radice stia tranquillo, faremo il nostro dovere»

Il sindaco risponde all'intervista rilasciata a Varesenews dal capogruppo dell'Ulivo

L’intervista al capogruppo dell’Ulivo Luca Radice, pubblicata da Varesenews venerdì 23 agosto, ha messo benzina nei motori della politica. In attesa del ritorno in aula, i due schieramenti dialogano a distanza e si confrontano sulle scelte da prendere per il futuro di Cassano Magnago. Per il sindaco, Aldo Morniroli (foto), le argomentazioni dell’Ulivo sono deboli e le idee della maggioranza sono chiarissime. Morniroli riparte proprio dallo slogan lanciato da Radice per ridare smalto al suo schieramento: opposizione di governo. E non è tenero nei giudizi.
«Come tutti sanno – dice – vi è una legge elettorale che ha distinto i ruoli, maggioranza, governo, opposizione, controllo. Pertanto il termine "Opposizione di governo", risulta oggi fuori luogo. Chiarisco subito che la giunta Morniroli è contro i vecchi sistemi, quelli dell’inciucio, come è altrettanto vero che è aperta al dialogo con chi vuole dialogare».
Non ci sarà dialogo però sulle due torri e sul compostaggio.
«Il programma della Casa delle Libertà ha chiarito la propria posizione in merito alle questioni compostaggio e torri. La posizione non può che essere quella già dichiarata più volte in campagna elettorale. In merito alla questione cementificazione, è bene ricordare che in tutta l’area, compresa quella del contestato intervento, sono previsti oltre 190.000 metri quadrati di cemento già dal lontano 1992, Giunta di centro sinistra. Questo senza prevedere opere e obbligo occupazionale per i cittadini cassanesi». 
Errori del passato, dunque.
«I cementificatori sono altri, non la giunta Morniroli. In merito alla affermazione di scelte già fatte dalla giunta su urbanistica ed ambiente, occorre chiarire al distratto Sig. Radice che nulla è stato ufficializzato e pertanto le sue risultano essere solo supposizioni». 
L’Ulivo ha offerto collaborazione per il miglioramento della macchina amministrativa.
«Per quanto riguarda il miglioramento della macchina amministrativa la giunta Morniroli ha ben chiare le idee e le esporrà in occasione della presentazione del programma di governo agli inizi di settembre. Sicuramente non abbiamo intenzione di copiare dal candidato perdente Radice che proponeva la creazione di uno spazio per far divertire i bambini mentre i genitori erano in coda agli sportelli. L’obiettivo della giunta Morniroli è invece quello di fare in modo che i cittadini si rechino il meno possibile agli sportelli». 
Si è parlato anche di un maggiore bisogno di sicurezza, vedi il recente episodio del nubifragio.
«In quanto alla messa in sicurezza dei torrenti, forse il capogruppo dell’Ulivo non è ancora a conoscenza della realizzazione dei bacini di laminazione avvenuti qualche anno fa. L’acqua, che in queste ultime piogge ha creato qualche difficoltà, è arrivata dalle strade e non dal torrente. E’ per questo motivo che, se avesse occasione di passare dalla via Volta, noterebbe, in fondo alla discesa, una grossa griglia, e due altre più piccole sulla Via Marconi che servono proprio per raccogliere l’acqua. Il potenziamento del tubo in via Mazzucchelli invece non lo può vedere perché è già stato posizionato. Inoltre queste opere sono state eseguite in meno di un mese. Per quanto riguarda il torrente Rile è bene ricordare che sono in corso trattative per consolidare l’argine rovinato. Inoltre il sottoscritto ha eseguito un sopralluogo su tutti i bacini di laminazione, la protezione civile ben due ed ha inoltre verificato il funzionamento delle sirene mentre il MAGIPO è intervenuto per la sistemazione dei danni causati dai vandali. Sono state acquistate le attrezzature necessarie per verificare il corretto funzionamento degli apparati grigliatori. In questi giorni, è stato eseguito un sopralluogo sul Rile in corrispondenza del ponte autostradale, per chiedere un intervento urgente alle autorità competenti. Fare tutto questo in soli 3 mesi, agosto compreso, ritengo sia l’esempio di come, per la Casa delle Libertà il problema Torrenti non sia per niente sottovalutato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.