Affido di minori, Associazione di genitori chiederà la costituzione di parte civile

L'azione è rivolta contro un genitore responsabile di non aver fatto incontrare per lungo tempo il figlio al genitore non affidatario

Riceviamo e pubblichiamo

Per la prima volta in Italia una Associazione di genitori chiederà la costituzione parte civile contro un genitore responsabile di non aver fatto incontrare per lungo tempo il figlio al genitore non affidatario (reato 388cp, elusione e inottemperanza al provvedimento del giudice). Sarebbe dovuto avvenire martedì 21 febbraio di fronte al giudice Minerva al Tribunale di Varese ma, per il prolungamento dei processi precedenti, l’udienza è stata poi rinviata al 16 marzo alle ore 10.30. A chiedere la costituzione parte civile per conto della Associazione sarà Luca Maranzana, Presidente della locale Associazione Papà Separati dai figli-Varese, coadiuvato dal legale Dr.Piazza. L’evento è di portata storica perchè sancisce il significato sociale e collettivo di reati contro l’infanzia, come quello di cui sopra, e di valori come la bigenitorialità e il diritto di ogni bimbo ad avere relazioni stabili con chi lo ha generato. Principi presenti nella Convenzione di New York e nella nuova legge sull’affido condiviso appena promulgata dal Parlamento. Si tratta di una iniziativa che sta suscitando notevole interesse nel mondo forense non solo varesino e che potrà costituire un originale precedente di notevole importanza, anche per l’effetto deterrente, per i genitori di tutta la Nazione.

Papà Separati dai figli Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.