Ds, Mirabelli confermato all’unanimità

Cultura e traffico i temi cardine in vista delle prossime elezioni. Tosi: "Per le primarie tempi troppo stretti"

Nessuna sorpresa al congresso cittadino dei Ds: Fabrizio Mirabelli è stato confermato segretario all’unanimità. Mirabelli, cogliendo gli spunti delle riunioni svolte dall’Unione nelle ultime settimane, ha lanciato alcuni temi cardine per il futuro di Varese, innanzitutto cultura, con Università e Ospedale in cima alla lista, e traffico, secondo il segretario Ds «trattati in maniera fallimentare dall’amministrazione di centrodestra». Per quanto riguarda le primarie, secondo il segretario provinciale Stefano Tosi «I tempi sono stretti per coinvolgere i cittadini. Sarebbe bene avere i nomi dei candidati sindaci entro il 5 marzo». Il congresso è stato un momento di confronto sulla politica locale e nazionale in vista delle prossime elezioni amministrative e politiche. Infine Daniele Marantelli, presidente della direzione provinciale diessina, ha sottolineato i valori guida del centrosinistra unito alle prossime elezioni: «Dignità per tutti, onestà, uguaglianza, solidarietà».  

Nella direzione cittadina del partito sono stati eletti: Mirabelli, Cacioppo, Antonellis, De Simone, Maresca, Azzali, Di Murro, Sarzi Amadè, Galimberti, Bernasconi, Ghelfi, Palombi, Paris, Tedeschi, Vaghi, Chiricò, Dabalà, Di Toro, Quagliarella, Richetti, Aletti, Prata, Gorini, Dragonetti, Fotino, Rinaldo, Romeo, Brunelli, Daverio, Molinaro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.