Davario ricorda Angelo Tignola

Una mostra antologica presenta le opere dell'illustre cittadino

Ancora studente in medicina, Angelo Tignola, iniziò a dipingere sotto la guida del cugino pittore Pasquale Bossi. Partigiano, sfuggì per un caso fortunato alla cattura da parte dei nazifascismi. Dopo la Liberazione, deluso dalla Democrazia Cristiana passò nelle file del Partito Comunista. Aggiudicatosi il concorso come medico condotto si trasferì a Daverio dalla nativa Fagnano Olona nel 1954. Qui affiancò alla professione la passione per la pittura continuando a dipingere e venendo il contatto con artisti come Guttuso, Tavernari e Vangi. Fu Sindaco per molti anni. La mostra presenta opere dagli anni ’50 agli anni ’80.

 

Angelo Tognola

Mostra antologica : opere 1935-1990

Sala Pro-Loco, via Piave – Daverio

Apertura 19/25/26  marzo, 1/2 aprile

Orario 10-12/15-18. Su appuntamento 348.7036428

Inaugurazione sabato 18 marzo ore 18.00

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.