Ginecologi a confronto sull’isterectomia laparoscopica

Sabato 1 aprile, giornata di studio dedicata a ginecologi presso l'azienda ospedaliera di Bisto

In programma domani, sabato 1 aprile, un convegno scientifico all’Ospedale di Busto Arsizio (ingresso da via A. Da Brescia, Aula Suor Bianca, 8.30-17).

Si intitola "Isterectomia laparoscopica: tecnica, complicanze, limiti".

L’approfondimento rappresenta un importante occasione per gli specialisti in Ostetricia e Ginecologia per mettere a confronto le più recenti modalità di intervento per l’asportazione dell’utero (isterectomia) o di patologie benigne o maligne con la laparoscopia, una tecnica endoscopica mininvasiva che consente di effettuare interventi anche molto complicati con un’incisione che va dai 5 ai 10 millimetri.

In questo settore la Ginecologia di Busto Arsizio, diretta dal dott. Mario G. Meroni,  vanta la più ampia casistica italiana di isterectomie radicali realizzate con tecniche laparoscopiche e questo grazie alla collaborazione con il Centro Oncologico Ginecologico dell’Ospedale di Monza, diretto dal dott. Costantino Mangioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.