La scuola contro il razzismo: premiati i grafici del Don Milani

Consegnati a Roma i premi del concorso nazionale "Tutti diversi, tutti uguali": grande riconoscimento per un fumetto realizzato dagli studenti dell'istituto tradatese

Trasferta romana per cinque alunni del corso Grafici dell’Istituto Don Milani di Tradate, premiati nell’ambito del duplice concorso nazionale "Tutti diversi, tutti uguali" e "Fumetti contro il razzismo", promosso dall’Unar, l’Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali del Ministero per le Pari opportunità e dal Ministero per l’Istruzione e l’università.

Il concorso, rivolto alle scuole primarie e a quelle secondarie di I e II grado, aveva l’obiettivo di promuovere la valorizzazione di esperienze didattiche, progetti e prodotti realizzati da insegnanti e studenti nel campo dell’educazione interculturale, focalizzati in particolare sul contrasto di ogni forma di discriminazione su base etnica e razziale e contro ogni forma di razzismo.

L’Istituto tradatese si è distinto, tra un migliaio di scuole, con un lavoro a fumetti che, come prevedeva il bando del concorso, è risultato particolarmente efficace come strumento di comunicazione per favorire il confronto tra culture diverse nel mondo della scuola. I cinque studenti della IIA Grafico –  Silvia Castelli, Mario Donadini, Silvia Pavan, Sonia Pellegrini e Simone Tirelli – si sono ispirati al motivo degli scacchi, dove i pezzi, pur con colori diversi e contrastanti, hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri, e hanno poi sviluppato il tema del gioco in una storia a fumetti. "Un lavoro che è stato particolarmente apprezzato dalla giuria – racconta la preside Adriana Battaglia Pradi, che insieme alla docente di grafica Tiziana D’Elia ha accompagnato i ragazzi nella capitale – che ha sottolineato l’idea innovativa e la potenzialità comunicativa della proposta dei nostri ragazzi".

Nella selezione delle proposte sono state evidenziate l’originalità e la capacità di confronto interculturale attraverso il linguaggio del disegno e del fumetto, del cinema e del video, del teatro, della scrittura e della grafica, ma anche della elaborazione progettuale. Sono stati selezionati, tra un ampio numero di partecipanti, le scuole e gli studenti che hanno prodotto progetti di didattica interculturale, arte e immagine (disegno, scultura, pittura), scrittura (poesie, racconti, temi, brevi saggi), audiovisivi, loghi/marchi, fumetti.  A ricevere il premio, consegnato il 21 marzo nel salone dei Piceni, sedici tra scuole e istituti comprensivi di tutta Italia, tra cui, appunto,  l’Istituto Don Milani.

Nel corso della cerimonia di premiazione insegnanti e ragazzi hanno potuto assistere anche alla proiezione del film “Quando sei nato non puoi più nasconderti”del regista Marco Tullio Giordana. e hanno visitato la mostra interculturale allestita con alcuni dei lavori presentati dalle scuole partecipanti. Per i docenti, il 23 marzo, si è svolto infine un seminario di studio sul tema “I volti del razzismo – Problemi, strumenti, progetti per il contrasto alla discriminazione razziale”.

"Davvero una grandissima soddisfazione – conclude la preside – per i ragazzi che hanno visto premiate le loro capacità e la loro creatività, ma anche per noi che abbiamo fatto tanti sacrifici per avere il corso di grafica ma che oggi, dopo sei anni, siamo in grado di formare figure di elevata professionalità". L’Istituto tecnico Don Milani di Tradatate, tra l’altro, è l’unica scuola a indirizzo grafico della provincia di Varese ad essere stata nominata scuola d’eccellenza e presente all’Expo del Capitale umano e dell’innovazione che si è svolto a Milano dal 15 al 18 marzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.