Aggredito e malmenato per venti euro

Vittima un uomo di 37 anni sordomuto. La sorella: «Nessuno alle urla ha chiamato le forze dell'ordine»

Aggredito e malmenato per un bottino di soli venti euro in contanti. È successo intorno alle 21.15 giovedì 25 ottobre in via Canova, nella zona dell’Ippodromo.  A segnalarci l’aggressione subita da un uomo di 37 anni sordomuto, la sorella che in una lettera spiega che «mio fratello è stato preso a pugni in faccia e ferito alle braccia. Aveva segni di unghiate su collo. Come difesa è riuscito a morsicare una mano al suo aggressore». Quando è tornato a casa, i familiari hanno avvertito i Carabinieri di Varese che hanno raccolto la denuncia. L’uomo è stato poi medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Varese: per lui si parla di sette giorni di prognosi.

Oltre all’aggressione, quello che ha colpito la sorella e che l’ha spinta a denunciare l’accaduto alla stampa è altro. «La cosa che ferisce di più – continua la lettrice – è che li ci sono dei condomini e durante l’aggressione è passata una macchina, ma nessuno ha chiamato le forze dell’ordine. Mi vergogno di questo "schifo" che forse a qualcuno andrà bene. Il degrado lo vogliamo noi non facendo quello che deve essere fatto. È troppo comodo dare sempre colpa alle forze dell’ordine che non sono presenti, ma nessuno alle urla di aiuto  si è preoccupato di chiamarli».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.