Il consiglio comunale approva il riequilibrio di bilancio

Passa a larga maggioranza il documento con cui sono stati riequilibrati i conti in vista dell'assestamento9 di fine anno. Giovedì 2 ottobre l'assemblea torna a riunirsi

Nella seduta di lunedì 29 settembre, il consiglio comunale di Como ha approvato il riequilibrio di bilancio con 23 voti favorevoli, 13 contrari e 2 astenuti. Annullata e rinviata a giovedì 2 ottobre la seduta che dovrà proseguire con la discussione sulla delibera di indirizzo per la destinazione dell’area dell’attuale ospedale Sant’Anna, delibera presentata dalla minoranza.

Il documento finanziario approvato riequilibria i conti in vista dell’assestamento di fine anno e che fa il punto sullo stato di attuazione del programma del 2008. Un documento che attesta come i conti del Comune di Como siano in ordine e come si stia rispettando il patto di stabilità. Un dato importante a pochi mesi dalla fine dell’anno che consentirà al Comune di non vedersi applicate le pesanti sanzioni previste dalla finanziaria tra cui l’aumento obbligatorio dell’addizionale Irpef dello 0,3 per mille. I 5 milioni di avanzo svincolati e risultato dell’esercizio precedente non sono ancora stati applicati al finanziamento di opere in programma poiché il tutto è stato rinviato a fine novembre quando si potrà contare in fase di assestamento di bilancio anche sull’acconto per l’acquisto della Ticosa previsto in circa 5 milioni di euro. Ben un milione e mezzo di euro sono il frutto dell’azione di contenimento della spesa e di maggior entrate grazie ad una attenta politica di recupero dell’evasione e dei crediti. L’Ici abolita sulla prima casa ha comportato un mancato incasso di 8 milioni di euro che saranno però erogate dallo Stato sotto forma di trasferimenti diretti. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.