Alle Acli il cinema racconta il lavoro e l’integrazione

Doppio appuntamento nell'ambito della rassegna Un posto nel mondo: in via Agnelli 33 proiezione del documentario "Gruisti per tutti" e dei cortometraggi sui "ragazzi venuti da lontano

Doppio appuntamento con il cinema di documentazione sociale alle Acli di Gallarate: martedì 24 novembre in via Agnelli 33, Sala Convegni saranno proiettati il documentario “Gruisti per tutti”, ispirato al caso Innse, di Giorgio Magarò e Mario Agostinelli, e la serie di cortometraggi “Ragazzi venuti da lontano” di Alessandro Leone.
 
“Gruisti per tutti” è il racconto di una storia a lieto fine: il trionfo dei lavoratori della fabbrica di Lambrate, dopo una mobilitazione di mesi, una protesta di oltre una settimana ed il gesto di cinque operai saliti su un carro ponte dal quale si sono rifiutati di scendere fino alla firma dell’accordo. Il reportage ricostruisce proprio le ultime 48 ore della trattativa. Uno sguardo sul tema del lavoro e della difesa dell’occupazione contro le speculazioni a vantaggio di pochi.
 
A seguire saranno proiettati alcuni dei cortometraggi della serie “Ragazzi venuti da lontano”  , realizzata dal regista varesino Alessandro Leone . I cortometraggi raccontano le storie di ragazzi nati fuori dall’Europa e che oggi vivono, studiano o lavorano a Varese: Ervis che viene dall’Albania e sogna di fare il pugile professionista, Noel che è brasiliano ma al calcio preferisce l’atletica leggera, Atena che è scappata dall’Iran ma vorrebbe tornarci in viaggio per rivedere il fratello, Hafida che studia i poeti dell’amor cortese e fa shopping con le amiche.
 
L’appuntamento è promosso dalle Acli di Varese nell’ambito della rassegna cinematografica "Un posto nel mondo ".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.