Gli hacker bloccano il sito di Brunetta

Il sito presentato in occasione della nuova riforma è stato messo fuori uso in poche ore da un attacco informatico. La Polizia Postale ha già avviato le indagini

La nuova riforma del ministro Brunetta intende attaccare l’inoperosità della pubblica amministrazione, il primo risultato raggiunto è stato però quello di attaccare quella degli hacker, che in poche ore hanno espugnato e bloccato il nuovo sito del ministro presentato per l’occasione.
«Tanta attenzione ha evidentemente suscitato le ire di quanti avversano l’azione del ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione. A partire dall’una del pomeriggio è stato infatti attaccato senza sosta da un gruppo nutrito di cracker e ancora adesso i tecnici di Palazzo Vidoni sono al lavoro per garantire nel più breve tempo possibile il ripristino delle funzionalità del portale», ha dichiarato il Ministro della PA, Renato Brunetta.
La Polizia Postale ha già avviato le indagini; una delle prime ipotesi è che siano stati utilizzati "bot" capaci di interrogare i server migliaia di volte al minuto, e quindi provocare il collasso degli stessi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.