Idv: “Bene il fotovoltaico nell’ex discarica di Somma –Vergiate”

La decisione dell’assemblea consortile dei comuni di approvare l’installazione di un impianto fotovoltaico nell’ex discarica apprezzata dall’Italia dei Valori

La decisione dell’assemblea consortile dei comuni di Vergiate e Somma Lombardo di approvare con immediata esecutività l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica nell’ex discarica, così come deliberato dal consiglio di amministrazione CISR (Consorzio Intercomunale di Smaltimento dei Rifiuti), non può che raccogliere l’approvazione dell’Italia dei valori della provincia di Varese.
Infatti, secondo quanto dichiarato, l’impianto sarà in grado di produrre a regime energia pari a circa 3 milioni di kilowattora annui che garantirà un buon reddito per parecchi anni ed un contributo ecologico impagabile per tutti noi.
Questa iniziativa va nella giusta direzione e ci consente di ribadire alcune considerazioni.
 
1 – E’ a tutti noto che il consumo mondiale di energia è destinato a crescere a medio termine, mentre le fonti primarie, fossili e nucleari, a medio – lungo termine si esauriranno e i loro costi destinati a crescere;
2 – ogni trasformazione dell’energia fossile finora utilizzata ha comportato e comporta effetti collaterali negativi quali ad esempio un aumento della concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera (effetto serra);
3 – l’utilizzo dell’energia prodotta da centrali nucleari (bandite dall’Italia con il referendum popolare del 1987) pone sulla testa dell’umanità un continuo rischio Chernobyl, nonché il problema delle scorie radioattive, che non possono essere eliminate, ma devono essere confinate in modo da non produrre danni.
 
Ben vengano allora le iniziative del Consorzio Intercomunale di Smaltimento dei Rifiuti di Somma-Vergiate; ben vengano tutte quelle iniziative messe in campo dalle amministrazioni comunali volte all’incentivazione ed all’installazione di sistemi energetici rinnovabili. Purtroppo ancora poche sono le amministrazioni comunali che si sono mosse in questa direzione anche se, ogni 5 anni nei programmi elettorali di tutti i partiti e liste civiche troviamo la classica frase (“ci proponiamo di incentivare la diffusione di fonti rinnovabili“) che raramente viene sostantivizzata nel corso del mandato amministrativo.
A questo punto come Idv formuliamo una proposta: che ogni comune, ogni anno, installi sopra un edificio comunale un sistema fotovoltaico e metta a disposizione dei privati cittadini contributi per l’installazione di tali sistemi anche presso le loro abitazioni.
Alla fine ci sarà non solo un vantaggio economico, ma anche ecologico per tutti.
E vi sembra poco?
 

Andrea Bagaglio – Italia dei Valori – Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.