Batman Bressan si merita otto

Il portiere vola da un palo all'altro per salvare il 2-1. Carrozza e Zecchin, le ali che fanno volare il Varese

BRESSAN 8 – Ancora una volta i tre punti passano anche dalle sue mani. Un paio di voli alla Batman e quel miracolone su Scognamiglio valgono come altrettanti gol fatti. E non è la prima volta.

CACCIATORE 6,5 – Prova di solidità per il terzino che tiene la posizione (pure con qualche preziosismo) e si fa sempre trovare pronto sui calci da fermo di Zecchin.

CAMISA 7 – Rientra dopo il turno di stop e gioca un partitone, dal primo all’ultimo minuto. A volte parte quello dell’anno di C1 per autorità e puntualità: per Terlizzi si fa dura ritrovare il posto da titolare.
TROEST 6,5 – Ancora una prova interessante del danesone: sa che può soffrire Sau palla a terra e allora gioca sempre d’anticipo. Sul gol è più sfortunato che altro: respinge corto ma è ostacolato, e Cazzola trova comunque un gran tiro.

GRILLO 6 – Gioca un primo tempo troppo anonimo, però quando il Varese va in difficoltà nella ripresa regge bene l’urto in più di un’occasione.
(Pucino 6 – Sul primo pallone toccato fa uno stop in area tanto bello quanto pericoloso. Poi fa muro).

ZECCHIN 7,5 – Forse è bene ricordare che negli scorsi playoff “Zecco” non ha potuto giocare contro il Padova per la pubalgia. Se il Varese l’avesse avuto ai livelli di oggi, probabilmente avrebbe potuto scrivere una storia differente (e più bella). Inesauribile e geniale al tempo stesso.
(Nadarevic s. v.)

CORTI 6 – Apparso un po’ stanco e, con accanto un Kurtic non troppo incisivo, il Varese paga dazio proprio nel cuore del campo. Nonostante ciò però, Daniele trova sempre il modo di rendersi utile: è lui, per esempio, a “murare” uno degli ultimi tentativi campani.

KURTIC 5 – Piuttosto fuori dal contesto della partita. Certo, quando può ricevere e impostare lo fa con eleganza, ma questa volta sarebbe servita più lotta e meno governo. Così la Juve può colpire il Varese tra centrocampo e trequarti: sul gol è lui a perdere le tracce di Cazzola.

CARROZZA 7,5 – Cercava il riscatto e l’ha trovato in pieno, non solo per il gol-lampo dell’1-0 ma anche per tante altre iniziative. Non ultima la sgroppata (con cross) da cui è nata l’azione del raddoppio biancorosso. Quando le ali brillano, il Varese vola alto.

CELLINI 6,5 – Match winner con gol alla Pippo Inzaghi: pronto e implacabile sottoporta. Un flash che salva il Varese e la stessa prova del centravanti che, quando ha il tempo di pensare, ancora una volta commette errori in zona gol.

MARTINETTI 6 – Non gli capita alcuna buona occasione per tentare la via del gol, però prova a intervenire su ogni palla che piove dalle sue parti.

(Neto Pereira 6,5 – Un tempo senza troppi spunti, nel quale però “incastra” il colpo di testa – tutt’altro che semplice – su cui Cellini ribadisce in rete. Meno appariscente del solito, comunque utile).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.