Palpeggiò giocatore di basket, condannato l’arbitro

L'adulto accompagnò il ragazzo a prendere un gelato ma poi cercò di abusarne. Sconterà 1 anno e 4 mesi, è da tempo sospeso dalla direzione delle partite

Palpeggiò un giovane giocatore di basket mentre lo accompagnava a casa. Questa l’accusa per un arbitro di 42 anni che è stato condannato a 1 anno e 4 mesi dal gup di Varese Natalia Imarisio in un processo con il rito abbreviato per violenza sessuale. Il pm Sara Arduini lo aveva indagato perché nel maggio 2011, dopo una partita, aveva accompagnato a prendere un gelato il ragazzo, ma una volta in auto lo avrebbe fatto oggetto di avances e attenzioni sessuali. I genitori hanno sporto denuncia e ieri è arrivata la condanna.
«Dal momento del fatto incriminato è stato sospeso dalla direzione delle partite – spiega il designatore dei fischietti varesini, Viviano Molinari – e dopo breve tempo ha rassegnato le proprie dimissioni. Mi spiace molto per quello che è accaduto e per tutte le persone coinvolte in questa vicenda».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.