Diritto allo studio, arrivano nuove risorse

È stato approvato settimana scorsa in giunta il Piano di Diritto allo Studio. Stanziati 1 milione e 320mila euro. Confermato il trasporto verso i Licei di Gallarate

È stato approvato settimana scorsa in giunta il Piano di Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2012/2013. Si tratta di un passaggio importante per l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Laura Prati. L’ammontare complessivo dei fondi stanziati per i capitoli relativi alle scuole è di 1 milione e 320mila euro: per la parte relativa ai progetti e alle attività ordinarie, i fondi sono in aumento, da 766mila euro stanziati nel 2011 a 832mila euro del 2012.
«Istruzione, cultura e sociale sono settori fondamentali su cui riteniamo doveroso investire le risorse che chiediamo ai nostri cittadini sotto forma di tasse – spiega Prati – tanto più quest’anno in cui inevitabilmente, per coprire un milione di euro di minori trasferimenti dallo Stato, abbiamo dovuto innalzare la pressione fiscale. La nostra linea è quella di puntare sui settori strategici piuttosto che realizzare le grandi opere. Una scelta politica mirata, in un momento di crisi economica e sociale: non abbiamo intenzione di tagliare sui servizi né tantomeno di vedere alcuno dei nostri cittadini costretto a dormire in automobile o sulle panchine».
Il “grosso” degli stanziamenti del Piano di Diritto allo Studio, illustrati in conferenza stampa dall’assessore alla pubblica istruzione Andrea Franzioni, sono una conferma di quanto fatto in passato e degli obblighi consolidati: 203mila euro per l’assistenza e il trasporto degli alunni diversamente abili; 64mila euro per il pre e post scuola e per i servizi ricreativi nelle vacanze scolastiche durante l’anno; 20mila euro per i libri di testo delle scuole elementari; 24mila euro per gli spettacoli del teatro ragazzi.
Ma c’è qualche novità. Tra le voci più consistenti, ad esempio, si ritrovano le spese per la ristorazione scolastica (220mila euro per esenzioni, progetti e consulenza del tecnologo alimentare), in cui ha trovato spazio un nuovo progetto di educazione alimentare e ambientale che coinvolge tutte le scuole, insieme ad alcune associazioni, finanziato con 11mila euro dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti.
Aumentano anche i fondi a sostegno della scuola dell’infanzia paritaria Porraneo (141mila euro), con cui è stata rinnovata la convenzione per i quasi 150 bambini iscritti all’istituto parrocchiale. Il Comune destina 145 euro a bambino per le due sezioni primavera (dai 2 ai 3 anni) e 87,55 euro a bambino per le sezioni di scuola dell’infanzia.
Confermato il trasporto verso i Licei di Gallarate (36mila euro): la nuova convenzione, al risparmio rispetto all’anno passato, ha permesso di aumentare la copertura comunale al 36,5% del costo totale (il resto lo pagano gli utenti). Per il futuro l’obiettivo è cercare di estendere il servizio anche ad altri istituti di altre città, frequentati dai ragazzi cardanesi.
Sul versante dei finanziamenti all’Istituto Comprensivo (59mila euro in tutto), si conferma la buona collaborazione instaurata negli anni. In questa voce rientrano le borse di studio (7520 euro), il teatro ragazzi (24mila euro), l’accademia musicale (9mila euro), il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (4200 euro). C’è qualche cambiamento sui progetti, come il raddoppio dei fondi (da 6 a 12mila euro) per il progetto “Più opportunità e meno differenze” sul disagio giovanile e la dispersione scolastica, e la conferma del “Laboratorio senza gravità”, già finanziato lo scorso anno con un bando del ministero della gioventù.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.