“Vi raccontiamo noi il perchè della crisi idrica”

Non è casuale la crisi idrica che sta colpendo PortoValtravaglia in questi giorni, e ha radici ben identificabili. A dirlo è Impegno Civico, la lista di opposizione

Non è casuale la crisi idrica che sta colpendo PortoValtravaglia in questi giorni, e ha radici ben identificabili. A dirlo è Impegno Civico, la lista di opposizione del paese guidato da Antonio Faverio, che ricorda nel suo blog come la questione sia già stata affrontata all’epoca della questione sul pozzo Tesla.  

«Nell”amministrazione Faverio è stata concessa la possibilità agli operatori di chiudere immediatamente il pozzo e di rimandare a tempi successivi la costruzione di quello nuovo. Noi consiglieri del gruppo Impegno Civico siamo stati gli unici a non essere d’accordo su tale variante, ponendo diversi interrogativi e astenendoci in fase di votazione – spiega l’opposizione di Porto Valtravaglia nel blog che porta il suo nome, Impegno Civico –  Abbiamo spiegato che ritenevamo estremamente pericolosa la dismissione anticipata del pozzo Telsa, poiché in caso di periodi di siccità la fornitura idrica sarebbe diventata critica. Con la chiusura del pozzo Telsa è venuta a mancare la fonte che approvvigionava la rete idrica di Porto centro».

I particolari della questione nell’articolo del blog

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.