“Atleti, punto”. Il calendario degli sportivi varesini

Al via l'iniziativa benefica promossa dal Varese per sostenere le attività di sei associazioni di sportivi disabili. La "first lady" biancorossa Eleonora Rosati: «Davanti allo sport non ci sono differenze»

Nella mattinata di oggi, martedì 4 dicembre, è stato presentato al Palace Hotel (nuovo punto di riferimento per le attività extrasportive biancorosse) il calendario "Atleti.", realizzato grazie alla collaborazione tra il Varese 1910 e una serie di associazioni che promuovono lo sport per disabili: ASA Varese, Handicap Sport Varese, La Polisportiva Malnate & Sport, Polha, Skorpions Varese e Vharese. I calendari saranno venduti, al costo di 10 euro, dalle stesse associazioni a cui andrà poi l’intero ricavato dell’iniziativa.
«Atleti, punto: il titolo dice già tutto – spiega Michele Marocco, capo ufficio stampa del Varese – Come ogni anno il nostro ufficio marketing ha studiato e realizzato qualcosa di importante: sono state messe insieme sei associazioni di ragazzi con disabilità che quando si trovano a fare sport diventano atleti come tutti gli altri». «Un calendario bellissimo – commenta la first lady biancorossa Eleonora Rosati – e con un messaggio importante: davanti allo sport non ci sono differenze».
Grazie a un accordo preso… in corsa (direttamente alla conferenza stampa di presentazione) le sei società saranno presenti agli ingressi del Franco Ossola già a partire dalla prossima gara interna del Varese Calcio di sabato 15 dicembre, dando quindi la possibilità ai tifosi biancorossi di acquistare un calendario bello e divertente e di dare il proprio contributo per sostenere le attività di queste associazioni.
«Abbiamo atleti fantastici – racconta Maria Lazzati, presidente dell’Asa Varese – che durante le gare si impegnano mettendo un agonismo eccezionale. Vogliamo dire grazie a chi ha permesso questa iniziativa e a chi ci sosterrà perché abbiamo bisogno di un aiuto economico per poter fare ancora di più per i nostri ragazzi». «Sono contenta che il Varese, per avere visibilità, abbia capito che ha bisogno di noi – conclude con una battuta Daniela Colonna Preti, presidente della PolHa – Questa iniziativa ha alla base un concetto molto importante, unire le forze. I ragazzi si sono divertiti molto a fare le foto (realizzate da Michela Fauda, n.d.r.) e per noi è un modo speciale di festeggiare il nostro trentesimo anno di attività».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.