Busto Arsizio chiude l’anno senza Lloyd

La palleggiatrice della Unendo Yamamay torna in patria per proseguire la terapia di recupero: salterà la trasferta a Conegliano e la sfida del 26 dicembre contro Modena

Sarà un Natale senza Lloyd quello della Unendo Yamamay: la palleggiatrice statunitense delle campionesse d’Italia ha scelto di tornare in patria per un consulto sanitario, nel quadro della terapia che fin dall’inizio dell’anno sta seguendo per ridurre l’infiammazione alla tibia che la affligge ormai dalla scorsa estate. Carli salterà dunque la trasferta di sabato 22 dicembre a Conegliano e anche la sfida interna del 26 contro Modena, per tornare a disposizione alla fine del girone d’andata. Difficile dire se si tratti più di una misura precauzionale o di un "ricongiungimento familiare", dal momento che la preparazione fisica di Lloyd è da sempre seguita dallo zio "Turbo" (già protagonista della trasmissione tv "American Gladiator") e non dallo staff Yama; la società, comunque, tiene a precisare che la decisione è stata presa "in un’ottica di piena collaborazione tra gli staff medici coinvolti". Che qualcosa fosse in ballo riguardo all’alzatrice biancorossa lo si era capito domenica, quando Parisi aveva deciso di lasciarla in panchina – unica tra le titolari – per la gara con Bologna, dribblando poi abilmente una domanda sulle sue condizioni di salute. La numero 4 della Unendo Yamamay aveva già saltato l’incontro infrasettimanale di Champions League con la Dinamo Bucarest; al suo posto, anche per le ultime due gare del 2012, giocherà Caracuta, mentre per la panchina potrebbe essere convocata la regista della squadra di B1, Vittoria Prandi.

SCHIACCIAMO LA PEDOFILIA – Le giocatrici di Unendo Yamamay e Asystel MC-Carnaghi (Leonardi, Pisani, Bisconti, Bosetti, Parrocchiale e Garzaro) sono state tra le protagoniste dell’evento benefico "Schiacciamo la Pedofilia" tenutosi lunedì sera al Centro Pavesi di Milano, insieme ad altre giocatrici di A1 come Matuszkova e Nucu, alle giovani del Club Italia e soprattutto ai comici della nazionale "Gag & Volley", da Scintilla a Gianluca Impastato. Tra uno sketch e una ricezione approssimativa, la partita amichevole è stata un’occasione per raccogliere fondi in favore dell’Associazione Prometeo, impegnata nella lotta alla pedofilia. Tante le "perle" della serata, tra cui il coro "Mu-ro-ne!" indirizzato da alcuni tifosi della Yama, per la prima e forse unica volta, all’acerrima rivale Caterina Bosetti…

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.