Il trasporto sostenibile si insegna a scuola

Sono 17 gli istituti varesini che hanno aderito alla proposta didattica di NTV- Nuovo Trasporto Viaggiatori. Un kit didattico che si ispira al Libro bianco dell'UE

I licei dei tigli di Gallarate, ma anche l’istituto Rosetum di Besozzo e altre 15 scuole primarie della provincia di Varese hanno aderito al progetto  di "NTV – Nuovo trasporto viaggiatori"Esperienza Italo.

L’obiettivo è quello di far capire ai giovani che il futuro della mobilità non può che essere multimodale. Spiegare che è indispensabile per lo sviluppo del Paese potersi spostare in modo più sostenibile, accessibile e sicuro, e che in questa stessa direzione si muove oggi la ricerca tecnologica.
 
Il progetto si ispira alle raccomandazioni contenute nell’ultimo Libro bianco dell’Unione Europea “Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile”, nel quale si rimarca il ruolo dell’educazione nell’orientare le scelte di trasporto verso i mezzi collettivi, così da ridurre sia l’incidentalità sia i consumi energetici.
Lo stesso documento sottolinea come sulle medie e lunghe distanze sia necessario, entro il 2050, un deciso spostamento verso il traffico su rotaia, più sicuro e sostenibile di quello su gomma: un obiettivo che sollecita le imprese ferroviarie a un deciso salto di qualità tecnologica, ma anche a un rinnovamento dell’immagine del trasporto Viaggiatori in Europa
 
Il kit didattico
Il kit didattico, gratuito, contiene materiali operativi multidisciplinari e si rivolge alle scuole italiane di ogni ordine e grado e agli alunni dagli 8 ai 18 anni.
Gli argomenti trattati dal kit possono essere facilmente integrati nei programmi delle diverse discipline. Diversi gli strumenti a disposizione di insegnanti e studenti per mettersi in gioco da protagonisti: una Guida per il Docente che fornisce tutte le informazioni necessarie a condurre le attività e spunti che permettono di far esercitare specifiche competenze curricolari nei diversi ambiti disciplinari; schede informative, declinate secondo il grado di scuola con spunti per attività in ambito antropologico e tecnico-scientifico; un poster interattivo, un album per ciascun bambino della 4a e 5a classe della Scuola Primaria, unmagazine individuale per i ragazzi di Scuola Secondaria di 1° grado e  un taccuino per i ragazzi più grandi che potranno usarlo come personale “guida” per i loro viaggi.
 
Il concorso
Il concorso , aperto a tutte le classi che si iscriveranno, mette in palio per le 9 classi vincitrici, tre a pari merito per ogni grado di scuola, 1.400 euro di bonus per viaggi di istruzione su Italo per studenti e insegnanti.
La sfida per tutti i partecipanti è far scoprire con il proprio “racconto di viaggio”, reale o virtuale, che la scelta di viaggiare oggi su un treno ad alta velocità è una vera e propria esperienza tecnologica che arricchisce il tempo e la qualità degli spostamenti.
Le classi di ogni grado e ordine di scuola possono mettersi alla prova scegliendo lo strumento espressivo preferito.
 
I laboratori
Nel corso dell’anno scolastico è prevista inoltre la realizzazione di diversi laboratori condotti nelle classi da animatori scientifici altamente specializzati che, tramite l’utilizzo di strumenti interattivi e multimediali come i percorsi per la LIM (lavagna interattiva multimediale) guideranno gli studenti alla scoperta del mondo dei treni e dell’alta velocità.
 
Per richiedere il kit didattico gratuito telefonare al numero verde 800.92.29.44 o compilare on line il modulo sul sito www.scuola.net/esperienzaitalo
  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.