A lezione di democrazia, nelle stanze di Montecitorio

Due classi dell'Ite Tosi hanno partecipato all'iniziativa "Giornate di formazione a Montecitorio", visitando i luoghi simbolo delle istituzioni

Le classi 5BI e 4AICLIL sono state selezionate dalla Camera dei Deputati per partecipare alle “Giornate di Formazione a Montecitorio”, che si sono svolte a Roma il 7 e l’8 maggio: per l’anno 2013 hanno rappresentato la Regione Lombardia nella manifestazione.

 
La 5BI, infatti, si è distinta nel concorso “Giornata di Formazione a Montecitorio”, avendo approfondito nel proprio percorso di apprendimento il tema: “Conflittualità e promozione dei diritti umani”; la 4AICLIL ha redatto la voce di Wikipedia “Enrico Tosi”, dedicata al padre costituente, a cui l’ITE bustocco è intitolato.
L’articolo è stato premiato all’inizio dell’anno scolastico nell’ambito del concorso “Autori in Wikipedia”, organizzato da ANSAS in collaborazione con Wikimedia Italia. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo della Camera dei Deputati, dell’Associazione “Noi del Tosi” e degli eredi di Enrico Tosi, che, con la loro generosità, hanno voluto manifestare l’apprezzamento per il lavoro svolto.
 
Per gli studenti della 4AIClil e la 5BI dell’ITE “Tosi”, la formazione romana è iniziata nel pomeriggio del 7 maggio, dedicato alla Biblioteca della Camera dei Deputati, tesoro di libri e di architettura, con sede in un antico convento domenicano, che ospitò il Tribunale dell’Inquisizione.
 
Gli allievi, accompagnati dalle prof.sse Francesca Benedetti e Diana Collu e dalla preside Nadia Cattaneo, sono stati accolti dal dott. Giovanni Rizzoni, funzionario dell’amministrazione della Camera, nella sala Galileo – dove Galilei abiurò – hanno posto domande sul funzionamento della Camera e sono stati guidati a conoscere i materiali a disposizione della biblioteca, che custodisce 1.300.000 libri. Si tratta di testi di diritto nazionale e internazionale, di economia e scienze delle finanze, di atti parlamentari, di riviste e quotidiani, volumi recentissimi e antichi a cui i
parlamentari accedono per documentazione e informazione. Aperta a tutti i cittadini dai 16 anni in su, la biblioteca rende accessibile i testi per una consultazione facile e immediata, in un ambiente suggestivo che profuma di carta antica e del più moderno digitale, perché anche i documenti più vetusti sono stato digitalizzati e fruibili ovunque nel mondo.
 
Nella memoria della rete, tra i parlamentari degli inizi della Repubblica, è stato possibile ritrovare il nome di Enrico Tosi. Intensa è stata l’emozione nel vivere la continuità tra il passato e il presente, grazie alla presenza del figlio di Enrico Tosi, il dott. Franco Tosi. Continuità sottolineata anche dalla partecipazione del preside Benedetto Di Rienzo, per oltre trent’anni alla guida dell’Istituto di viale Stelvio, che condivide con la scuola questa esperienza e che come Presidente dell’Associazione “Noideltosi” ha curato la pubblicazione la biografia di Enrico Tosi, di Pietro Macchione, promuovendo la memoria di un personaggio così importante per la storia cittadina. Il libro, offerto dall’Associazione, ora fa parte del catalogo della biblioteca del Parlamento.
 
Alle 18.00 la formazione è continuata alla Camera. Gli studenti del “Tosi”, grazie alle buone competenze giuridiche ed economiche acquisite a scuola, hanno seguito la discussione dei parlamentari per l’approvazione del Documento di economia e finanza 2013. Al dott. Franco Tosi la visita ha creato ricordi e commozione, nostalgia per una politica attenta al bene comune e ispirata agli interessi del Paese e speranza che una nuova legislatura sappia avviare la rinascita.
 
Gli allievi del “Tosi” hanno iniziato la loro seconda giornata di formazione con la visita istituzionale e artistica della Camera che è culminata con l’incontro dei parlamentari locali nella splendida Sala della Regina. Gli onorevoli Stefano Borghesi, Massimo Corsaro, Maria Chiara Gadda, Daniele Marantelli, Marilena Santerini, Giancarlo Giorgetti, Presidente della Commissione speciale per l’esame di atti del Governo, e Stefano Dambruoso, Questore anziano e membro dell’Ufficio di Presidenza, hanno sostenuto un confronto franco e aperto con gli studenti, rispondendo alle loro domande.
 
Vari e impegnativi gli argomenti trattati: da questioni strettamente economiche – IMU, IVA, regime fiscale, patrimoniale, sostegno alle piccole imprese, rilancio di Malpensa e di aziende leader del territorio varesino – alla sanità, alla giustizia, al funzionamento degli organi parlamentari e all’efficacia del bipolarismo perfetto, a una politica scolastica che favorisca il diritto allo studio, premi il merito e il talento, curi la qualità dell’offerta formativa.
 
Da tutti gli interlocutori è stato rivolto ai ragazzi l’invito a impegnarsi in politica, a cominciare dalla partecipazione locale, e a farsi carico delle sfide del domani. «La politica è la mia passione»  afferma Matteo Fuscaldo (5BI) , «Mi ha colpito l’incontro con i nostri rappresentanti e l’esperienza di essere nell’Aula, il luogo simbolo della discussione politica: spero un giorno di sedere tra questi banchi per poter essere protagonista del rinnovamento dell’Italia». Non a caso, proprio queste due classi sono l’anima del club di Debate del “Tosi”, che insegna loro a imparare a parlare, a esprimersi, a dialogare, sviluppando capacità di argomentazione, per dare voce, con garbo e determinazione, alle proprie idee.
 
Riconoscimenti e onori sono stati resi a Enrico Tosi, il cui esempio di uomo e politico appassionato al bene comune, onesto, rigoroso e lungimirante è ancora forte e vivo tra i parlamentari più anziani, che lo trasmettono ai giovani onorevoli da poco arrivati in Parlamento, e per questo particolarmente gradito è stato il dono della biografia di Enrico Tosi a ciascuno dei deputati intervenuti. «L’incontro di stamane è stato un’esperienza bellissima – sostiene Arianna Pica (4AICLIL) – I parlamentari hanno saputo comunicare con efficacia a noi ragazzi la loro passione per il nostro Paese. E’ stato emozionante condividere i risultati del nostro lavoro di ricerca su Enrico Tosi, alla scoperta
delle radici dell’Italia repubblicana».
 
Dopo questo momento, il gruppo ha proseguito il percorso formativo iniziato il giorno precedente,
attraverso l’illustrazione dei luoghi e delle funzioni parlamentari che vi si svolgono, visitando, tra l’altro, il Transatlantico, le sale di rappresentanza e l’Aula. Alle 11, nella Sala della Lupa, si è tenuto il saluto ufficiale e la consegna degli attestati di partecipazione; in seguito, gli allievi hanno potuto visitare le sale della commissione Bilancio. Nel pomeriggio, gli allievi si sono recati in via Caetani, per fare memoria del 35° anniversario della morte dell’On. Aldo Moro.
 
Si concludono così due giornate all’insegna dell’essere scuola, dell’essere comunità: la presenza, insieme ai ragazzi, del dott. Franco Tosi, del prof. Di Rienzo, della preside Cattaneo, delle professoresse Collu e Benedetti hanno testimoniato il senso di appartenenza, di continuità, di progettualità che caratterizza l’Istituto Tecnico Economico che si onora di chiamarsi “Enrico Tosi”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.