Nel Parco Pineta il Congresso annuale dell’Unione Astrofili Italiani

Dal 24 al 26 maggio al Centro Didattico Scientifico nel Parco Pineta l’iniziativa orgnaizzata dalla Fondazione Foam13. Si parte con la conferenza aperta al pubblico con Patrizia Caraveo

Il Congresso annuale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) è ormai da quasi 50 anni il più atteso e importante momento di condivisione, approfondimento e socializzazione degli appassionati di astronomia e di scienza in Italia. L’edizione 2013 si svolgerà da venerdì 24 a domenica 26 Maggio, presso la Fondazione Osservatorio Astronomico “Messier 13” (FOAM13) di Tradate.

Il Congresso sarà un vero e proprio workshop scandito da diverse sessioni scientifico-culturali che ospitano i lavori specialistici realizzati da astrofili e professionisti nei diversi settori di attività della UAI; particolare attenzione verrà data alla didattica ed alla divulgazione scientifica, attività nella quale la FOAM13, grazie alla stretta collaborazione con il Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate, investe molte energie. «Il Congresso annuale UAI si pone come nodo di un network di iniziative che concorrono a soddisfare la “sete” di conoscenza scientifica, contrastare la perdita di “valore” della coscienza scientifica e valorizzare il fondamentale bisogno di ricerca continua del miglioramento, non solo nella ricerca ma soprattutto nella comunicazione della Scienza. – dichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate – La stessa scelta di costituire la FOAM13 nasce con il medesimo presupposto, ovvero di promuovere la diffusione della scienza a tutti i livelli, con particolare attenzione verso la sensibilizzazione ambientale».  

La FOAM13 si appresta a vivere in prima persona il congresso, non solo con l’onere organizzativo ma anche attraverso la presentazione di molteplici innovazioni, studi e ricerche condotte dalla stessa fondazione, la cui valenza è riconosciuta a livello internazionale. A tal proposito, uno dei dodici interventi della FOAM13 al Congresso, sarà nell’ambito della sessione didattica a cura del Dott. Simone Bernasconi (Responsabile Didattica Astronomica della FOAM13), che approfondirà la “didattica interdisciplinare”, proposta che coniuga Astronomia e Ambiente e che raccoglie molteplici consensi dalle scuole che ogni anno visitano il Centro Didattico Scientifico. «La scelta di fare della FOAM13 la sede del Congresso è motivo di orgoglio; esso è un evento che corona il buon lavoro fatto sin qui dalla stessa fondazione. Noi per primi ci prepariamo a vivere il congresso 2013 con tanto entusiasmo e desiderio di confronto» spiega Roberto Crippa, Presidente dalle FOAM13.

Non mancheranno gli eventi rivolti ad un pubblico più vasto, tra i quali spiccano la conferenza delle ore 21.30 di Venerdì 24 Maggio (di Patrizia Caraveo – Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano) nonché la conferenza delle ore 19 di sabato 25 Maggio (di Piero Bianucci scrittore e giornalista scientifico), entrambe presso la Sala Conferenze dell’Hotel Romagna di Tradate. Tra i collaboratori all’iniziativa la Provincia di Varese, la Fondazione Comunitaria del Varesotto, il Comune di Tradate, il Ministero dell’Istruzione, dell’Universitaria e della Ricerca, l’Università Degli Studi dell’Insubria, l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Istituto Nazionale di Astrofisica Italiana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.