Sane abitudini: frutta nelle scuole

Nelle scuole lombarde iniziative per diffondere buoni stili di alimentazione a partire dai più piccoli. Novecente le scuole lombarde coinvolte

Per  sviluppare le sane abitudini alimentari soprattutto tra i più piccoli MIPAAF ha organizzato nelle scuole un’ iniziativa dal titolo ”frutta nelle scuole”.

Grazie a questo progetto  sono state consumate quasi 1.300 tonnellate di prodotti freschi nell’ arco di una mattinata,  per la merenda di 156.000 bambini in oltre 900 scuole della regione Lombardia.
A questo proposito il dirigente scolastico Giuseppe Vincolo dichiara di aver aderito con entusiasmo.
Della stessa opinione sono anche Francesco De Sanctis, direttore dell’ ufficio scolastico regionale, e la direzione Generale Agricoltura della regione Lombardia.
Per il progetto sono state messe a disposizione degli insegnanti informazioni, risorse, laboratori, uscite didattiche e materiali per sostenere gli alunni nella conquista di sane abitudini alimentari. Anche le famiglie hanno potuto partecipare al  progetto grazie al sito dedicato www.benessereacolori.it .
Le scuole hanno ospitato, per esempio,  i “frutta day”, giornate condotte da animatori specializzati dove si è parlato  ai più piccoli di educazione alimentare, attraverso un percorso completo e multidisciplinare; oppure  alcune classi hanno ricevuto in omaggio il gioco” L’orto in classe”, una vera e propria serra per coltivare frutta e verdura.
La società promotrice, Benessere a colori, è un raggruppamento temporaneo di impresa, nato nel 2010, che comprende 7 componenti, ognuno dei quali rappresenta un punto di riferimento per le produzioni frutticole e orticole dell’ area geografica di appartenenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.