Un milione agli Enti Locali per la pianificazione delle emergenze

Ferrazzi (AN): «In un unico documento ogni indicazione necessaria alla stesura di un piano di emergenza Approvata la direttiva regionale»

La Commissione Ambiente ha approvato la direttiva regionale per la pianificazione di emergenza degli Enti Locali. In seguito all’approvazione delle linee guida, sarà emanato un bando di finanziamento agli Enti locali di 1 milione di euro. Il Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Luca Ferrazzi (AN), relatore del provvedimento spiega: “un provvedimento fondamentale per la nostra regione, dove l’importanza di un’efficace gestione delle emergenze è stata messa in luce anche dalla drammatica esperienza di Seveso”. Molti comuni ad oggi non si sono ancora adeguati alle direttive regionali in tema di sicurezza, solo il 35% dopo il bando del 1999 sulla normativa relativa al rischio industriale (D.Lgs.334/99 e D.Lgs. 238/2005) e il 50% per quella sui rischi idrogeologici (D.Lgs. 267/98.

 

“Dal 1999 – dice Ferrazzi – la Regione Lombardia, con direttive specifiche e con l’organizzazione di corsi di formazione ed informazione per volontari, tecnici ed amministratori, ha puntato molto sul futuro di questo servizio.

La terza edizione  della Direttiva per la pianificazione di emergenza degli Enti locali rappresenta per la Regione il principale riferimento per la strutturazione del servizio comunale ed accorpa al suo interno sia i riferimenti ad una più approfondita conoscenza delle caratteristiche idrogeologiche del territorio sia i necessari aggiornamenti legislativi”.

 

Rispetto alle precedenti “questa normativa – aggiunge il Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale – rappresenta l’evoluzione verso uno strumento sempre più snello ed operativo, che racchiude in un unico documento ogni indicazione necessaria alla stesura di un piano di emergenza”. Semplificare per Ferrazzi è la parola d’ordine nella pianificazione dell’organizzazione locale per  la redazione dei piani di emergenza”.

 

A livello regionale, ricorda Ferrazzi, la Regione promuove la redazione dei piani di emergenza comunali con interventi di indirizzo, l’emanazione di direttive, ed il supporto finanziario agli enti interessati nello spirito del principio di sussidiarietà, secondo cui la prima risposta al cittadino deve essere fornita dall’istituzione a lui territorialmente più coordinando gli Enti Locali per le decisioni dei vari livelli amministrativi presenti sul territorio. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.