«Crediamo troppo nella necessità di uno spazio libero e autogestito»

Intervento dei giovani che avevano occupato il capannone di via Galli: «Il Comune non ha voluto dialogare con noi»

riceviamo e pubblichiamo

Questo stabile è stato da anni abbandonato dalla proprietà, che ha deciso di lasciarci crescere l’ambrosia e farci prosperare le colonie di topi. Noi abbiamo deciso di ridare vita a questo luogo che fino a sabato sera era abitato solo dalla polvere e dalla sporcizia; lo abbiamo pulito e lo abbiamo reso un posto gradevole, riuscendo in soli tre giorni a renderlo un luogo di discussione e aggregazione, animato da decine di persone. Evidentemente il proprietario, i carabinieri e il Comune di Saronno preferivano l’ambrosia…

Nessuno di loro ha voluto in questi tre giorni dialogare con noi, per cercare di capire quali fossero i nostri progetti e le nostre intenzioni. Noi invece abbiamo tentato di comunicare il più possibile, come dimostrato dalle due assemblee in programma, una svolta lunedì sera, con la partecipazione di più di 60 persone provenienti da tutto il nord milanese, e una che si sarebbe dovuta svolgere questa sera, con la partecipazione degli abitanti del quartiere e di tutta la città. Ci è stato impedito di fare questa assemblea. Forse il loro timore è che avremmo potuto ricevere più solidarietà di quanta ne avrebbe ricevuta una piantagione di ambrosia.

Non sarà di certo lo sgombero a fermarci; crediamo troppo nella necessità di uno spazio libero e autogestito e abbiamo intenzione di continuare a seguire la via colma di progetti che abbiamo intrapreso.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.