Scioperi in serie il 9 novembre

I sindacati di base protestano per 24 ore contro il protocollo sul welfare: garantiti i servizi minimi. Possibili disservizi nei settori pubblico e privato

Scioperi in serie venerdì 9 novembre. Giornata ad alto rischio per chi deve viaggiare per lo sciopero generale delle organizzazioni sindacali di base: 24 ore di protesta contro il protocollo sul welfare firmato da Governo e sindacati e sottoposto a referendum nei luoghi di lavoro: si fermeranno treni, aerei, bus e navi anche se, come ha assicurato la Commissione di garanzia per l’attuazione della legge sul diritto di sciopero, verranno garantiti i servizi minimi essenziali.

Nei settori operativi del trasporto aereo lo stop interesserà la fascia oraria 10-18 mentre negli altri settori l’intero turno; il trasporto ferroviario si fermerà dalle 9 alle 17; i marittimi dalle 17 dell’8 novembre alle 17 del 9 novembre e il trasporto pubblico locale per l’intera giornata con articolazioni città per città. Aderiscono allo sciopero Cub, Sdl Intercategoriale, Cobas, Cib Unicobas, Slai Cobas, Al Cobas, Flai trasporti e servizi e Usi-Ait. Secondo la prassi sindacale, la protesta riguarderà tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati, quindi sono possibili disservizi anche nell’erogazione dei servizi igienici, di erogazione di gas, acqua e raccolta rifiuti. In seguito allo sciopero del personale delle Ferrovie dello Stato in programma dalle ore 9 alle ore 17, i treni LeNord in servizio tra Seveso e Camnago e nel "Passante" di Milano potranno subire soppressioni totali o parziali. Saranno invece regolari tutti gli altri treni LeNord dei rami di Milano e di Brescia, compreso il Malpensa Express. Per maggiori informazioni, sono a disposizione il Customer Care di Milano Cadorna, aperto tutti i giorni dalle 7 alle 20 (i festivi dalle 8 alle 20), il call center 199 151 152, operativo tutti i giorni 24 ore su 24 e il sito internet fnmgroup.it/orario.

Oltre alla protesta dei sindacati di base, in programma per il 9 novembre ci sono anche altre astensioni dal lavoro. Per quel giorno è proclamato uno sciopero dei piloti aderenti all’Anpac di Eurofly per quattro ore dalle 12 alle 16. Altre agitazioni anche nel gruppo Alitalia: dalle 10 alle 14 è in calendario lo sciopero proclamato dalla Uiltrasporti della linea tecnica degli scali di Fiumicino, Malpensa e Linate e dalle 10 alle 18 quello della Cisal-Assovolo.

Anche l’RdB CUB Vigili del fuoco aderisce allo sciopero generale nazionale di 24 ore.  «Il nostro è un no secco- si legge in un comunicato -, in un momento in cui si fa fatica ad arrivare a fine mese, e c´è un reiterato attacco al rinnovo dei contratti e alla durata contrattuale da biennio a triennio. Si paventa il rischio dello smantellamento di ogni tipo di stato sociale. La politica dei redditi portata avanti da questo governo con la complicità di Cgil, Cisl e Uil è risultata fallimentare, giorno dopo giorno la gente è più povera. Manifesteremo inoltre contro la precarietà in generale ma in particolare quella del pubblico, che coinvolge tutti settori pubblici, ma anche i vigili del fuoco che lamentano da anni una sedimentata carenza d’organico». L’astensione dal lavoro sarà articolata con le seguenti modalità: Vigili del fuoco – personale operativo turnista (compresi aeroporti) dalle 10 alle 14. Vigili del fuoco – personale a servizio giornaliero: intera giornata.

Protestano e scioperano anche i precari della Croce Rossa. Sono circa 700 in Lombardia, duemila in tutta Italia. Sabato 10 novembre è stata organizzata una manifestazione a Milano in piazza Cordusio, per denunciare la mancata attivazione della procedura di stabilizzazione, prevista dalla Finanziaria per il 2007. In tanti operano nel 118 nel Varesotto: “La proroga dei contratti a tempo determinato era finalizzata a un’assunzione definitiva prevista dal governo con la Finanziaria, poiché sono gli unici del comparto parastato che a oggi, non sono stati ancora stabilizzati”, denunciano gli operatori che aderiscono a tutte le sigle sindacali del comparto.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.