Alla Bocconi un master sulla gastronomia

Grazie a un modulo aggiuntivo del Master in economia del turismo realizzato in collaborazione con Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana di Colorno

Il Master universitario in economia del turismo (Met) della Bocconi giunge alla nona edizione, che prenderà il via a novembre 2008, proponendo un modulo aggiuntivo sulla cultura alimentare in collaborazione con Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana di Colorno.
La produzione, la promozione e la valorizzazione del cibo di alta qualità rappresenta nel mondo un elemento di grande rilevanza culturale ed economica, per questo il corso vuole riempire un vuoto nella formazione di manager specializzati in grado di rispondere ai bisogni del territorio e dei principali attori del turismo enogastronomico. Per operare efficacemente in questo settore, oltre essere dei manager, è necessario conoscere la cultura e le specifiche tradizioni italiane, acquisendole attraverso il contatto diretto con le filiere produttive e i suoi protagonisti.
La collaborazione con Alma consente allora a chi parteciperà al modulo aggiuntivo (e facoltativo) di acquisire competenze complementari nella gestione dei comparti ricettivo-ristorativo e nella valorizzazione e tutela delle risorse ambientali e alimentari. La metodologia didattica prevede l’integrazione delle lezioni teoriche con esercitazioni, anche attraverso laboratori del gusto, oltre a degustazioni e visite didattiche a realtà industriali e artigianali del settore che presentano produzioni agroalimentari di qualità.
Il modulo si compone di 152 ore, suddivise in 20 giornate di lezione, che si aggiungono alle 400 ore di didattica del Met. Si sviluppa nello stesso periodo del Met (ottobre 2008-giugno 2009), in giornate in cui non si tengono lezioni alla Bocconi.
Il Met, un master universitario di primo livello, gode della certificazione TedQual, sviluppata dal Unwto – Themis Foundation (World tourism organization), e prevede la frequenza alle lezioni che si tengono nei giorni di venerdì pomeriggio e sabato tutto il giorno, con l’aggiunta di tre settimane full-immersion da lunedì a sabato distribuite nell’arco dell’anno accademico. Pensato per consentire l’inserimento professionale dei partecipanti in tutti i comparti del turismo, negli scorsi anni ha visto i partecipanti collocarsi soprattutto nel settore alberghiero, in quello dell’intermediazione (tour operator e agenzie di viaggio), enti pubblici territoriali e di promozione turistica, organizzazione di eventi e compagnie aeree.
Il costo del Met è di 11.000 euro, quello del modulo aggiuntivo di 3.000 (più Iva). Sono previste borse di studio sia per il corpo principale del master, aperto a 40 partecipanti, che per il modulo aggiuntivo, con 20 posti a disposizione.

L’ammissione al Met è subordinata al superamento del test Bocconi per i master universitari. La domanda di ammissione deve essere compilata online, entro il 18 settembre, all’indirizzo http://www.unibocconi.it/met

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore