Nuova caserma: “La precedenza è della polizia stradale”

Alberto PIDALA’, segretario provinciale del Coisp, interviene sulla destinazione della struttura di via del Giambellino

Pubblichiamo il comunicato di Alberto PIDALA’, segretario provinciale del Coisp in risposta a Giorgio Saporiti , segretario generale Silp/Cgil di Varese, e Francesco Cianci, segretario provinciale Siap/Uil Varese, inetervengono sulla questione della nuova caserma di via Giambellino

____________________________


Non condivido alcune parti delle affermazioni fatte dai Segretari Francesco Cianci e Giorgio
Saporti, nelle loro  recenti affermazioni su Varese News. Noi siamo ovviamente soddisfatti, e lo abbiamo già affermato, che la caserma si stata assegnata alla Polizia. Proprio per questo ci siamo battuti per il raggiungimento dello scopo con varie riunioni fra Varese e Milano. La precedenza (per usare un termine del codice della strada) è della Polizia Stradale!!! Che poi il progetto arrivi dalla Questura o da altre parti, questo poco ci importa.

Una cosa è certa questa volta la PRIORITA’ nell’assegnazione degli spazi è della STRADALE e con essa si lega anche il diritto ad un alloggio di servizio del Dirigente, visto che vive in caserma per le esigenze connesse al servizio ed ai posti letto dei dipendenti.

Le perplessità dei due segretari, in merito alle affermazioni di chi scrive, sono forse  dovute al fatto che noi siamo abituati a credere a ciò che vediamo e non alle notizie informali. Una difesa della Dirigenza è comunque d’obbligo, perchè la decisione di scartare l’immobile di via Giambllino, fatta lo scorso anno, era giustificata dal fatto che veniva proposta solo una parte della villetta, dove la STRADALE non si sarebbe sicuramente sistemata in modo adeguato.

Solo successivamente è emersa la possibilità di avere la parte, attualmente rustica, che deve ancora essere terminata e che ben si adeguerebbe alle esigenze della POLIZIA STRADALE in modo decoroso. Pertanto sembra davvero inappropriata la critica mossa alla Dirigenza di Varese dai due segretari di cui sopra. Il COISP ribadisce la sua attuale soddisfazione per l’assegnazione dello stabile alla Polizia di Stato.

Rimanda a tempi successivi le valutazioni in merito alla destinazione degli spazi che sembrano sufficienti per tutte le esigenze attuali, sempre che non si perda di vista il punto essenziale che la priorità deve essere quella della soddisfazione delle esigenze della Polizia Stradale di Varese, compreso l’alloggio del Dirigente e i posti letto per i dipendenti, con spazi idonei per sala riunioni e zona benessere, ma questo non certo penalizzando nuovamente gli spazi per gli uffici. Attendiamo una convocazione ufficiale in tale senso per discutere del problema.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore