«Effetti opposti, danni raddoppiati»

Parla Marco Cosentino, professore di farmacologia all'Insubria. « Malgrado l'azione di cocaina e eroina insieme possano apparentemente essere opposte, l'associazione causa effetti imprevedibili»

Cocaina ed eroina: un mix che pare stia diventando sempre più frequente tra i giovani europei, che serve a tenere su ma non troppo. Un mix però, farmacologicamente pericoloso. Abbiamo provato a chiedere a Marco Cosentino, docente di Farmacologia all’università dell’Insubria, meccanismi ed effetti di queste sostanze.
«Cocaina e eroina sono sostanze d’abuso che agiscono su bersagli differenti all’interno del nostro sistema nervoso. Mentre la cocaina ha come principale meccanismo d’azione l’aumento di un importante trasmettitore che si chiama dopamina, l’eroina "mima" l’effetto dei cosiddetti oppioidi endogeni, sostanze peptidiche prodotte dal nostro organismo con un’azione simile a quella della morfina»

Dunque l’effetto della seconda diminuisce gli effetti eccitanti della prima, almeno apparentemente. 
«Solo apparentemente. Perchè anche l’eroina ha come risultato finale l’aumento della dopamina in determinate aree del nostro sistema nervoso: in particolare sul sistema chiamato "mesolimbico", dove si ritiene risiedano i meccanismi implicati nella gratificazione e nei suoi correlati psicocomportamentali, dipendenza inclusa. Non e’  perciò sorprendente che la somministrazione contemporanea o sequenziale di queste due sostanze, solitamente per via endovenosa, abbia come risultato il potenziamento reciproco degli effetti, ed anche una piu’ rapida e violenta insorgenza di dipendenza, dalle caratteristiche molto piu’ complesse e difficili da trattare. I medesimi risultati si osservano nei modelli animali e in vitro, dove i meccanismi molecolari implicati, noti da piu’ di un decennio, sono tuttavia studiati con rinnovata attenzione anche in considerazione delle recente crescente popolarita’ che questa pericolosa associazione di droghe sta vivendo tra i giovani anche in Europa».

Qual è il principale elemento di pericolosità?
«L’uso concomitante di eroina e cocaina sembra particolarmente pericoloso anche in considerazione dei maggiori effetti neurovegetativi che si osservano rispetto a quel che avviene con l’uso di ognuna delle sostanze singolarmente. Sebbene l’azione della cocaina e quella dell’eroina possano apparentemente essere opposte (ad esempio, la cocaina aumenta il battito cardiaco e la pressione, l’eroina li riduce), l’associazione causa effetti talora imprevedibili a causa della diversa rapidita’ di azione delle due sostanze: la cocaina agisce rapidamente stimolando le funzioni neurovegetative, ma l’effetto cessa altrettanto rapidamente, lasciando "campo libero" all’azione deprimente dell’eroina, che in tal modo spesso risulta molto piu’ pericolosa».

E’ un effetto legato solo a questa miscela?
«No. Un effetto analogo si puo’ ottenere con l’assunzione contemporanea di amfetamine e eroina. L’uso di amfetamine, cocaina e eroina – diffuso in certi ambienti – e’ ancora piu’ pericoloso, anche per gli effetti immediati, a causa dell’azione di reciproco potenziamento della cocaina e delle amfetamine, che condividono un analogo meccanismo a livello neurochimico e molecolare. L’abuso prolungato di queste sostanze in associazione causa danni ancora piu’ gravi di quelli determinati da ognuna di esse singolarmente: alterazioni organiche cerebrali, disturbi psicocomportamentali e cognitivi, psicosi, depressione anche grave, fino, nei casi piu’ severi a vera e propria demenza».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.