A Castellana è una Yamamay di lusso

Serve poco più di un’ora alle bustocche per chiudere la prima partita di campionato. Buona la prima per Havlickova, MVP dell’incontro

Un’ora e poco più ed è già tutto finito. Alla prima di campionato la Yamamay “asfalta” la Florens delle ex Okaka, Ravetta e Ritschelova, facendo già la voce grossa in un campionato che sta regalando le prime sorprese (vedi le sconfitte di Bergamo e Novara contro Conegliano e Piacenza). Le bustocche convincono su tutti i piani, grazie anche a un eccezionale impatto di Havlickova che, alla prima uscita in assoluto con la nuova squadra, mette a segno 18 punti aggiudicandosi anche il riconoscimento come MVP dell’incontro. Ma anche Meijners, che chiude con il 61% in attacco, mette in mostra una prestazione all’altezza delle attese. Decisamente una buona partenza, in vista del debutto casalingo del 5 dicembre contro la Scavolini.

LA PARTITA – Parisi come previsto rinuncia a Marcon, ferma per un problema alla schiena, e manda in campo dall’inizio Havlickova, con Campanari e Crisanti al centro. Ottimo l’avvio di gara della squadra biancorossa, che con l’ace di Havelkova scava subito il primo break per l’1-5. Meijners porta Busto in vantaggio al primo time out tecnico (3-8), Castellana prova a rifarsi sotto sull’8-10 ma Havelkova è scatenata e firma il 10-16. Nel finale è protagonista Havlickova per il 16-24, un attacco out di Castellana è l’ultimo punto del set. Non cambia il copione della gara nel secondo parziale: Meijners e Havlickova costringono subito Radogna a chiamare time out sull’1-5. La reazione di Okaka porta Castellana al 6-7, ma Havlickova è implacabile al servizio (10-16) e poi colpisce in attacco per il 14-22. Qualche patema solo nel finale di set quando la Yamamay, dal 10-24, si fa recuperare 7 punti, ma alla fine è Moretti a sparare fuori il punto che vale lo 0-2. Il terzo set è quello più equilibrato: Castellana trova il primo vantaggio della gara sul 4-3, la Yamamay però si stacca di nuovo sul 7-10, grazie al pallonetto vincente di Havlickova. Una pipe di Meijners e un muro di Campanari regalano il 10-13, e ancora l’opposto ceco va a firmare il 12-17. La Florens spara le ultime cartucce con l’esperta Moy per il 17-19, ma risponde la solita Havlickova in attacco e a muro per il 18-23, e la chiusura arriva a stretto giro di posta con Campanari, che consegna alla Yamamay i primi tre punti della stagione.

Florens Castellana Grotte-Yamamay Busto Arsizio 0-3 (16-25, 17-25, 19-25)
Castellana: Galeotti, Moy 4, Caracuta 2, Okaka 3, Ravetta 8, Moretti 1, Menghi, Sirressi (L), Jontes 5, Minervini (L), Ritschelova 5. All. Radogna.
Busto: Carocci (L), Havlickova 18, Valeriano ne, Kim ne, Marcon ne, Bauer ne, Meijners 12, Campanari 8, Serena 2, Crisanti 6, Havelkova 8. All. Parisi.
Arbitri: Rossella Piana e Massimiliano Bartoloni.
Note: Spettatori 600.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore