“All’interno della maggioranza c’è una rottura”

Intervento del Partito Democratico sulla polemica succeduta alle dimissioni dell’assessore al bilancio alla nomina di quello ai lavori pubblici

Il Partito Democratico di Castiglione Olona prende atto della situazione di rottura interna alla maggioranza venutasi a evidenziare con il documento di censura al Sindaco prodotto dal gruppo consiliare del Pdl.
Dalle dichiarazioni contenute nel documento politico della segreteria castiglionese a firma Colombo si evidenzia il mutato cambiamento degli assetti politici interni alla coalizione capeggiata dal Sindaco Poretti.
La perdita di credibilità della dirigenza leghista locale appare evidente: la Lega è stata messa sotto tutela dai vertici provinciali.
Allo stesso tempo il Pdl locale denuncia la posizione del Sindaco che privilegia il rapporto con i vertici territoriali della lega evitando di confrontarsi con gli altri alleati. Questa situazione ha prodotto due effetti dirompenti negli assetti politici locali: il primo è la messa in minoranza del vicesindaco leghista e di fatto la proposizione di due anime del partito padano a livello locale; la seconda è l’estromissione da ogni potere decisionale delle due componenti rappresentate in consiglio: gli indipendenti e il Pdl.
Oggi il documento del segretario del partito della libertà porta alla luce i limiti che da tempo andiamo denunciando: l’incapacità di esprimere una gestione amministrativa efficace e produttiva, nonostante le affermazioni rese dal sindaco in merito, che appaiono ormai come un puerile tentativo di nascondere le proprie responsabilità.
 
Denunciamo la rinuncia di questo Sindaco ad operare valorizzando una azione amministrativa che eviti il clientelismo e l’interesse privato, che escluda i conflitti di interesse e un esercizio utilitaristico della funzione pubblica, che rimarchi l’autonomia politica decisionale dell’amministrazione castiglionese.
Da quando si è insediata questa giunta non ha perso occasione per far discutere di scandali, di dimissioni, di disaccordi all’interno e all’esterno di essa, di opportunità perdute. Dalle asfaltature stradali alle vicende del Centro Diurno Anziani, dal parco RTO all’appalto del servizio di raccolta rifiuti il segno della sconfitta di questa maggioranza.
Il documento della Pdl denuncia di fatto lo spostamento del momento decisionale politico e programmatico dall’ambito locale ad altri ambiti estranei alla nostra comunità.
Qualsiasi decisione vorrà prendere il sindaco Poretti, se sarà lui a prenderla, è ormai chiaro che una ricomposizione delle polemiche interne sarà solo un’operazione di facciata. Questa Amministrazione ha declinato la propria sconfitta nei fatti e nei comportamenti e drammaticamente evidenziato di non aver nulla da dare a questa comunità.
Prima decideranno di andarsene e prima eviteremo il rischio di diventare stranieri in casa nostra!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore