Giocare sì, ma in modo sicuro

Campagna di sensibilizzazione lanciata dalla Provincia per convincere genitori e bambini a preferire la sicurezza. Consigli con un libro e uno spettacolo teatrale

 L’Assessorato alla Sicurezza e Protezione Civile della Provincia di Varese ha elaborato un progetto dedicato a tutti i bambini della scuola primaria e alle loro famiglie, per invitarli a riflettere sul tema della sicurezza nel gioco.

Il gioco, sia all’interno delle mura domestiche che all’aperto, ha per i nostri bambini un significativo valore formativo ed educativo. Pertanto, a partire dalle Istituzioni, occorre che ciascuno faccia la sua parte per escludere la possibilità di esporre i bambini a rischi e pericoli.

Il Presidente della Provincia Dario Galli ha dichiarato: «Si tratta di un’iniziativa meritevole poiché contribuisce a costruire una cultura ambientale corretta, ad avere un approccio più attento all’ambiente e alla natura, ma anche nel momento dell’acquisto di giocattoli per i propri bimbi, il tutto tenendo sempre ben presente l’aspetto della sicurezza e nello specifico di quella domestica e in particolare durante i momenti ludici dei piccoli. Altro aspetto che vorrei sottolineare è il coinvolgimento delle Guardie Ecologiche, che mettono a disposizione passione e competenza, ma anche delle scuole e delle famiglie. Altro merito di questa iniziativa è che favorisce il contatto tra natura e bambino, contribuendo così sia alla crescita dei piccoli, ma anche alla conoscenza del nostro territorio e dell’ambiente».

Talvolta, infatti, alcuni giochi presentano veri e propri pericoli fisici e psicologici.

È proprio l’esperienza della natura che affascina e conduce i protagonisti del volume realizzato ad hoc e che verrà distribuito a tutti gli alunni delle scuole elementari, a scoprire con meraviglia il mondo che li attende fuori dalle loro camerette e che visto con gli occhi dei bambini, rivela passatempi e curiosità inattesi. Il racconto verrà poi narrato in forma teatrale e nello spettacolo, gli adulti accompagnano i bambini a conoscere, con rispetto e paziente entusiasmo, le varietà naturali che si incontrano tra il pollaio e il bosco, scoprendo con creatività e immaginazione delle avvincenti alternative al gioco preconfezionato.

«Crediamo molto in questo progetto finanziato grazie alla Fondazione Comunitaria del Varesotto – ha dichiarato Elena Sartorio, Presidente Commissione Sicurezza Provincia di Varese – Gli importanti messaggi sul rapporto gioco in sicurezza verranno veicolati attraverso un libro illustrato e uno spettacolo teatrale che puntano a sviluppare il rapporto bambino – gioco tenendo in massima considerazione la sicurezza. In una provincia come la nostra molto urbanizzata, ma che presenta anche un magnifico contesto ambientale e naturale, diventa quindi importante insegnare ai bambini come poter giocare all’aperto, facendo anche attenzione ai potenziali pericoli che si possono presentare».

Al progetto ha partecipato anche l’Ufficio scolastico territoriale.

Lo spettacolo teatrale contiene, infine, informazioni e consigli con il fine di aiutare i genitori nella scelta dei giochi più sicuri e formativi per i propri figli. Con la speranza che questa rappresentazione possa divenire oggetto di condivisione tra genitori e figli e un piccolo strumento a disposizione degli insegnanti siete invitati allo spettacolo gratuito che avverrà, dalle 10 alle 12 con il seguente calendario:

Saronno
Auditorium Aldo Moro viale Santuario 19/11/2010
Besozzo
Teatro Duse via Duse 25/11/2010
Gallarate
Teatro Gassman via Sironi 5 26/11/2010
Varese
Teatro Apollonio piazza Repubblica 30/11/2010
Busto Arsizio
Teatro Sociale piazza Plebiscito 1/a 10/12/2010
Luino
Teatro Sociale via XXV Aprile 13 16/12/2010
Tradate
Biblioteca Frera via Zara 37 20/12/2010

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore