Il Pd candida Samuele Astuti

Sono iniziate le consultazioni tra i vari partiti. Qualche sorpresa e qualche vecchia conoscenza tra i candidati sindaco

Fuori i nomi. I partiti stentano a farli, allora iniziano gli spifferi, alcuni dei quali significativi e molto credibili. Iniziamo dal primo: Samuele Astuti (il primo da destra nella foto) è il candidato sindaco del Pd a Malnate. Una bella faccia, giovane e preparato, con alle spalle una discreta esperienza da consigliere comunale. Insomma, il candidato ideale. I maggiorenti del Pd malnatese, nell’ultima riunione di partito, non hanno fatto troppe resistenze sul suo nome. Solo qualche dubbio da parte di un ex (non Manini e Paganini) che ha proposto un nome alternativo. La  strada del giovane Astuti sembra, dunque, tracciata anche se si dovrà confrontare con gli altri competitor d’area alle primarie. Quella del Pd malnatese non è un’uscita in anticipo sui tempi. Le primarie infatti richiederanno almeno due mesi a cui si devono sommare le scadenze per l’espletamento di tutti i passaggi burocratici (presentazione liste, candidato etc. etc).
Gli alleati naturali "Malnate Viva" di
Raffaele Bernasconi e l’Idv di Alfredo Maestroni non stanno certo a guardare. Le consultazioni sono già iniziate anche per i centristi di Antonio Sassi. Il sindaco uscente Sandro Damiani (centrodestra) si dovrebbe ripresentare (secondo quanto dichiarato al momento della caduta della sua giunta), mentre il Pdl sta cercando di ricompattare le fila. La Lega Nord potrebbe presentare l’opzione "straniera" seguendo l’esempio di Viggiù: pare infatti che tra i papabili del Carroccio ci sia una donna tunisina. Si parla anche del ritorno di Max Ferrari, vecchia conoscenza della politica malnatese e del Carroccio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore