I libri di scuola? Li compro al supermercato

Spariti i mercatini dell'usato, studenti e genitori si ingegnano a cercare vie alternative preferendo la comodità e l'economicità

Difendersi dal caro libri. È l’imperativo che tutti, indistintamente, si danno da anni cercando le vie alternative che la distribuzione e la fantasia dei privati consentono. Tramontati i vecchi cari “mercatini dell’usato” fuori dalle scuole, gli studenti si ingegnano con il baratto o con il “lascito” tra classi come al linguistico di Varese. All’Itc Tosi è ormai consolidata la moda del “libro fai da te”, frutto della collaborazione di un pool di scuole nazionali che riescono ad abbattere enormemente i costi a carico dei ragazzi.

Per tutti gli altri, rimangono i canali tradizionali: non tanto le librerie, ormai ridotte a qualche caso come il Libraccio, il cui posto è stato preso dalla grande distribuzione e da internet. E se quest’ultimo mezzo rimane residuale per “ gli smanettoni” ( Bol, Amazon, Ibs), molto più popolare è la scelta di recarsi a fare la spesa con la lista dei libri di testo da comperare.  Coop, Esselunga e Iper hanno aperto sin da giugno un banco dove raccogliere le ordinazioni.
Quest'anni Iper ha aumentato lo sconto portandolo al 20%

Iper ha da anni intrapreso la via dell’editoria scolastica con uno spazio ben evidente all’ingresso del reparto scuola: «La partenza quest’anno non è stata brillantissima: l’anno scorso a quest’ora avevamo già 100 liste in più. Forse aspettano le risposte dall’usato…» Iper effettua sui libri uno sconto del 20% sul prezzo: sconto immediato che viene utilizzato per il resto della spesa effettuata al momento dell’acquisto o su una qualsiasi spesa effetuata entro il 31 ottobre.


Decisamente entusiastico è il commento di Esselunga per questa offerta che è arrivata dallo scorso anno nei punti vendita del varesotto. Dal 23 maggio scorso, è partito questo servizio che rimarrà Il punto vendita libri di Esselunga di Varesefisso: dalle medie sino alle superiore, gli studenti potranno sempre contare su questo canale che permette l’acquisto con uno sconto immediato del 15% sul prezzo di copertina ( oltre ai punti fedeltà). I tempi di consegna sono variabili perché dipendono dal distributore mentre si assicurano sette giorni per l’arrivo dei testi universitari. I clienti sono poi avvertiti con un SMS, una telefonata o un’email a seconda della richiesta. Per i più scafati, c’è la possibilità di seguire direttamente il percorso dell’acquisto sul sito internet dove c’è anche il modulo per l’acquisto on line.


Tempi congentati, invece, alla Coop dove il servizio libri scolastici è attivo dallo scorso 13 giugno e durerà sino al 24 settembre con consegne entro il 31 ottobre. Il servizio è riservato agli studenti di medie e superiori dato che i tempi ristretti non permettono il servizio per gli studenti degli atenei. L’acquisto dà diritto a un buono sconto del valore del 20% del prezzo di copertina da utilizzare nella spesa al supermercato.  Da quest’anno, inoltre, Coop ha attivato il servizio prenotazione e acquisto anche on line. Decisamente positiva la riposta della clientela che ha dimostrato di apprezzare sia la qualità sia le condizioni del servizio 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore